Archivio mensile:maggio 2011

Vincitori concorso RockandFiocc per Easyshop !!

Eccomi qui con i vincitori del concorso di Rockandfiocc per Easyshop. Sono in ritardo, lo so.
Dunque, dopo aver constatato che non so usare i soliti metodi informatici per estrarre,o meglio per restare fedele alle mie tecniche da barbona, ho deciso di ricorrere al buon vecchio metodo del “punta la penna”.

Ecco la lista dei partecipanti al concorso…

ecco i punti (ovviamente ho chiuso gli occhi e ruotato il foglio, prima di puntare)

Ed ecco i vincitori! Verrete contattati e vi manderò i coupon per gli acquisti su Easyshop al più presto 🙂

p.s mi scuso profondamente sia per la tecnica che per le foto… 🙁

Acchiappo cose a caso ed esco

ok, faccio appena attenzione al colore della cintura-borsa ma è comunque un acchiappare a caso. Non so come fanno certe persone ad essere sempre truccate/accessoriate/depilate/pettinate. State sicuri che se ho il fondotinta non avrò il mascara, se son ben vestita sarò spettinata, se sono ben depilata di sicuro mi mangio le unghie e rovino tutto. La perfezione non esiste, chez moi.

camicia vintage, shorts vint… oh ok, tutto vintage tranne le ballerine
Mio padre come al solito è entrato a ficcanasare in camera mia e ha trovato la preziosissima borsa di alligatore selvaggio di Chloè di mia mamma per terra e si è arrabbiato.
Come se per terra ci fosse terra fresca, poi. Come se la mia stanza non fosse immacolata (ehm).

Comunque, estate per me è non mettere la canottiera! Evviva caldo torrido!!
Posso orgogliosamente dire di amare l’estate. Non mi interessa quanto caldo faccia, perchè io non soffro il caldo!! Lancio improperi e madonne tutto l’inverno, quindi posso solo essere grata a dyo quando finalmente posso arrostirmi a 30 gradi, tanto ho il sangue freddo, non mi lamento.
Non mi interessa quando entro in macchina e mi scotto il sedere, non mi interessa di dormire in una cappa d’afa perchè non posso aprire le finestre di notte (fobia dei ladri del pater), non mi interessa sudare (leggermente), non mi interessa dover bere più del mio solito bicchiere d’acqua al giorno.
Niente regge il confronto di mettersi 3 cose ed uscire, di non dover pensare a dove ho lasciato guanti e sciarpa, di non dovermi truccare perchè sono abbronzata, di non dover mettere le calze, di non provare brividi di freddo ogni due secondi, di non dover aspettare che dal rubinetto scenda l’acqua calda!! yayyyyy!!

ed oggi mi sono buttata sui libri per bambini, due capolavori che hanno segnato la mia infanzia:
Cipì, di Collodi, e Polissena del Porcello, della mitica,miticissima, inimitabile Bianca Pitzorno (con illustrazioni del mio amato Quentin Blake –
http://www.rockandfiocc.com/2009/05/quentin-blake.html ). Voglio comprare tutti i libri che ho letto dalle elementari in poi. Ovviamente ho tenuto una lista, quindi so perfettamente quali sono 😉

Michelle Harper

Stavo facendo una ricerca sul designer Victor de Souza e mi sono imbattuta in lei, Michelle Harper, che pare sia la sua musa, nonchè una famosa socialite e fashion insider (forse riconoscerete qualche sua foto qui sotto perchè vista nei vari blog durante le settimane della moda).
Direi che ha uno stile peculiare, voi che ne dite?Mi piacciono questi personaggi

General mix of the week

Novità da Zara:

camicione con tasche basse. Perchè fare le tasche così basse? Non lo capisco e non mi piacciono

finalmente hanno copiato la gonna Jil Sander, mi chiedevo quanto ci avrebbero messo…


l’altro giorno ho provato le celeberrime imitazioni delle Stella McCartney e sebbene tutte le blogger decantino la loro comodità io le ho trovate scomodissime. Con la punta così stretta il piede è completamente strizzato, ahià.

Sto ancora pensando di fare questa collana, prendendo semplicemente una catena così e il fermaglio per chiuderla.

tra l’altro sto pure ancora pensando a questo outfit di non mi ricordo più che redattrice . Fighissimo.
Bell’idea da un blog che ho scoperto l’altro giorno e di cui-strano- non mi ricordo il nome. Scusate!!
Comunque, si tratta semplicemente di tagliare quel pannello di camicia di jeans sul davanti, tra le cuciture.
Sono sempre in cerca della cintura nera perfetta, che direi si avvicina a questa di Acne indossata da Elin Kling. La vorrei in pelle ma anche così in cavallino non è male

Bello lo smalto di Garance Dorè in questa foto…


avete sentito della nuova crema Veet? Dove si trova? Non l’ho vista in giro ma vorrei testarla

Tre look che mi piacciono della nuova linea di Wang. Non mi vestirei così ma mi piacciono


Trovo assurda la canotta e il vestito bianco a rete di Isabel Marant che sta spopolando tra i blogger. Canotte e maglie a rete??? La tamarraggine che si fa moda??

Che invidia le persone tipo Britt Maren, che stanno bene con qualunque colore di capelli…

bell’idea da StyleDevil (bel blog, btw): annodate in vita un abito lungo… et voilà!


e per finire, foto della settimana della saga di Robo: Robo Giardiniere! 🙂

30/05/2011

The Tale of a Fairy

Ho preparato questo post il 18 Maggio e mi ritrovo a pubblicarlo ora, perchè non posso proprio lasciar correre. Avete visto la collezione Cruise di Chanel? Ma ancora più importante, avete visto il corto di Karl Lagerfeld, “The Tale of a Fairy”?
Lo trovate su Youtube

Un nome solo : Kristen McMenamy .
Un commento solo: BEH VABBEH, recita pure.
( Kristen da me amatissima, http://www.rockandfiocc.com/2009/07/kristen-mcmenamy.html ) .
Sapete quanti anni ha questa donna? 46, gente.



Guardate che chiccheria

poi vabè, c’è la solita Freja che fa la parte dell’uomo e bacia le donne…

la mia amata nonchè nella mia personale top 5 delle donne più belle del mondo Anna Mouglalis (tranne quando sorride a denti scoperti, l’ho vista farlo per la prima volta in questo corto), forse l’unica attrice in tutto il corto…
e poi il solito Giabiconi che fa il belloccio della situazione, l’amica di Karl Amanda Harech, due brevi cameo di Bianca Balti e gnocche e gnocchi vari.

Industrie Magazine

Questa settimana ho deciso di spendere bene 10 euro e di comprarmi uno di quei giornali fighi che costano troppo e che di solito non compro. La scelta è caduta su Industrie, di cui ho tanto sentito parlare.
Copertina di e con Mert Alas & Marcus Piggott

Intervista all’architetto di pelle vestito Peter Marino

Intervista a Jean Charles de Castelbajac

Interviste a vari personaggi del mondo della moda, come stylist, giornalisti… unica blogger citata, Elin Kling


Servizio e intervista a Mert&Marcus


con qualche loro foto

Stupendo servizio su Marc Jacobs che indossa vari pezzi di Prada linea donna

Intervista favolosa ai fashionissimi figli teenager di Stephanie Seymour e di Peter Brant (Interview Mag), solo questa vale il giornale.

Looks of the week

Probabilmente solo una dea come Uma e un’eleganza naturale come Ines de la Fressange possono permettersi abito da sera e scarpe piatte e risultare ugualmente divine…

Look che come ormai avrete capito rientra nel mio gusto: penny loafers, bei jeans,maglia a righe, cardigan, caban e tracolline


due bei look per l’estate proposti da http://godblessysl.blogspot.com/
mi piace l’idea di ColormeNana di mettere la gonna lunga un po a vita bassa, con una t shirt bianca corta davanti e lunga dietro


Divino l’abito di Ralph Lauren di Michelle Obama


Bellissimo anche questo Tom Ford

Peter Dundas è sempre il mio preferito alle serate di gala, con le sue giacche bianche e i suoi occhiali 🙂


Rita Wilson in un abito che se non sbaglio qualche altra celeb ha indossato. Stupendo


E per finire, la mia odiata Giovanna Battaglia in vintage Stephen Sprouse vince il premio per l’abito più azzardato a Cannes. Mi piace da impazzire, accidenti a lei. Vladimir Roitfeld come al solito quello per “viscidone della serata”

Blog di gente vvera

Cari amici,
il mio blog è nato perchè io potessi sfogare la mia ansia modaiola, le mie visioni diurne e notturne su ogniqualsivoglia capo di vestiario, per condividere col mondo la mia fissa col fashion. Poi ho cominciato a rompervi con la mia vita, il mio shopping sfigato e il mio consorte. Mi rendo conto che certe volte non sono proprio simpaticissima, ma voi mi capite, le mie agende, i miei quadernini, i miei sproloqui al povero Lukas e ai miei amici in giro per il mondo non mi bastano, mi devo sfogare pure qui.Lo so che sono acida ma vi giuro sono solo momenti, poi mi calmo e mi rilasso e non ce l’ho con tutti come sembra.

Leggendo Blonde Salad e la sua sfilza di “piacevolmente” e “gradevolmente” e commenti con le faccine mi rendo conto che è questo quello che il grande pubblico vuole, carineria. Raffinatezza (stupidità, cough cough), belle parole, frasi corte e facili così uno non perde tempo e passa subito ad ammirare i suoi sguardi languidi.
Io ci provo a contenermi, perchè se davvero mi lasciassi andare vedreste che roba poco femminile che diventa, il mio blog.

Comunque, c’è gente che del piacevolmente se ne frega altamente, e sono i miei blogger preferiti. Vi parlo dei blogger italiani underground che non parlano solo di moda ma piu che altro scrivono. Scusate la scarna lista ma conosco solo questi, se vi sentite parte della categoria e volete farvi conoscere, per quel che vale, lasciate un commento!

http://www.thereisalotofsarinskinesshere.com/
There is a lot of Sarinskiness here
La mia amica Sara è la meglio. La devo mettere in prima posizione perchè:
-è l’unica che ho incontrato dal vivo (ed è raffinata davvero)
-è modestissima (fin troppo)
– mi ha aperto un gruppo su facebook (cioè, vabbeh)(di sua iniziativa!)
– scrive molto bene e usa parole che devo andare a cercare sul dizionario
– mi fa troppo ridere

http://crocchettepercena.blogspot.com/
Crocchette per cena
Blog della grandissima Sara, detentrice della pagina a metà con il suo ragazzo Brando.
Seconda posizione perchè:
– fa illustrazioni bellissime
-sembra un fumetto, magrissima con gli occhiali e gli occhioni
-mi fa troppo ridere
– mi riconosco nella sua moda vintage e in certe sue situazioni esilaranti

Per quanto riguarda le new entries, non ho molto da dire perchè appunto sono new, ma già ho visto che i loro blog mi fanno ridere.

http://infetta.blogspot.com/
Non esistono piu i lettori cd figurati l amore
che già il titolo incontra la mia approvazione (io tornerei al walkman, figuriamoci)

http://memoriedellemiesfighe.blogspot.com /
Memorie delle mie sfighe
che ho scoperto essere una mia commentatrice che si fa chiamare “Bellamerda”. Questo blog veramente non ha peli sulla lingua, infatti mi fa proprio ridere.