Archivio mensile:settembre 2013

General mix of the week

Buon Lunedì!
Eccoci con un altro mix.



Come non cominciare con i primi look della nuova collezione Isabel Marant per H&M. Come era facilmente prevedibile, sono semplicemente capi di vecchie collezioni riproposti per la grande catena. 
Una foto esilarante di fotografi completamente sdraiati per terra per scattare i passanti (mi sono sempre chiesta infatti come fanno a fare certe foto così ben fatte alle scarpe)

Mi rifiuto anche solo di considerare questa foto scattata da Tommy Ton. La condivido con voi solo per dirvi: ma che schifo.

L’altra sera stavo riguardando un episodio dalla prima
stagione di Sex&TheCity, dove Carrie indossa un paio di scarpe uguali
uguali alle Céline di Natalie Joos, addirittura con la stessa banda rossa.
Non ho fatto uno screenshot ma ho trovato un’altra foto di
Carrie con lo stesso tipo di scarpe. Considerando che era il ’98 direi che il
detto “tutto torna di moda” è più che mai appropriato.
In ogni caso, non mi piacciono, Céline o non Céline (come vi avevo già detto qui

Karla è davvero l’unica che può indossare outfit di questo genere,un paio di Levi’s 501 e un body sgambatissimo E trasparente. Credo che in tutti i suoi look si veda il vibe losangeliano, non credo che a Milano potrei uscire così di casa (di giorno). 

E a proposito di jeans, devo ammettere che la mia saga dei jeans perfetti al momento si è fermata: ho restituito gli Acne Pop (non mi ci vedevo proprio) e qualche giorno dopo ho trovato in un negozio vintage un paio di Lee ad un esatto decimo del prezzo, assolutamente identici. Non mi sembrava davvero il caso di investire così tanto in un paio di pantaloni che sembrano rubati al mio fidanzato (ha)

Bellissimi invece (o meglio, belli su di lei) gli harem pants di Helmut Lang che Aimee indossa. Questa moda degli harem pants, benché avessi dichiarato che non mi piaceva… non so, in questa foto sono così belli (e sembrano così comodi!)

In questo post su Disneyrollergirl.com scopro invece un altro paio di jeans che potrebbero piacermi, Gap “indigo sexy boyfriend jeans”: Andrò ad ingadare.

Claire Danes è sempre una mezza delusione per me sul red carpet , agli Emmy però mi spiazza con un bellissimo Armani Privè color cipria.

Hedi Slimane continua la sua serie di testimonial per Saint Laurent, tutti collegati al mondo della musica. Ho dovuto leggere la didascalia per riconoscere questa signora, che poi sarebbe Juliette Greco

Cose che non metterei mai ma che viste  in foto mi fanno urlare “awww”: Eva Fontanelli con maxigonna e ballerine

Questi boots di Céline si vedranno probabilmente parecchio sui giornali, questo inverno. 
La domanda è: come bisognerebbe indossarli “nella vita vera” se già alla modella arrivano all’inguine?

Avevo individuato anche io da Zara queste decolletées sciccose in satin

Passiamo alle borse:
Pratico e carino il sacchetto leopardato al braccio di questa ragazza
Una borsa che non mi dispiacerebbe per l’inverno: questa Stella McCartney

O uno zaino come questo in foto, semplice semplice

Questa è decisamente la mia borsa pineapple!! Bella idea quella di cambiare la corda con una catena

 Sapete che sono sempre alla ricerca di piccoli gioiellini sobri, e Mesenso propone deliziosi anellini e collane con perle, anche colorate come questa sopra
  

Un po’ come l’anello Dior dell’advertising  FW13

Un’ottima idea per tenere al collo la vostra pesante reflex 

E per finire, la galleria degli orrori:

Miley non rinuncia a fare la zoccola mostrarci il suo lato ribelle, questa volta sulla copertina di Rolling Stone

E le cosce grinzose di Anna, per la serie: la faccia si può tirare, tutto il resto ad un certo punto cede. Anna, molla l’osso.

29/09/2013

We’ve got the power




Greta Christina, Fashion is a Feminist Issue
28/09/2013

Cardigans: yes or no?

L’altro giorno ho visto questa foto di Taylor Tomasi Hill con indosso un cardigan super carino ( e bellissimi pantaloni, e super sandali Alaia) e ho pensato che devo proprio decidermi su questa cosa del cardigan.
La Domenica dopo, guardando “Una mamma per amica” e
mangiando Nutella con il cucchiaio grande direttamente dal barattolo 
 facendo gli squat quotidiani, ho notato che anche Rory
ha un bellissimo cardigan, divisa della scuola (QUANTO vorrei una divisa)

Poi mi è venuta in mente la meno onnipresente di prima ma mai dimenticata Alexa Chung, grande
fan di questo capo di abbigliamento:

Burberry Prorsum non ha mancato di mandare in passerella cardigan + pencil skirts + adorabili occhiali da pazza (io eviterei l’accoppiata cardigan-gonna da segretaria, comunque)

E infine qualche giorno fa, in un post Garance Doré ha indicato il cardigan come “nuovo trend”

Allora Garance, nuovo trend tua sorella. Io qui metto
cardigan dalla notte dei tempi.
Devo ammettere però che ultimamente li ho eliminati, mi sembrano così da anziana… non è certo il capo che fa voltare la testa, e
mi fa tanto amica del liceo col coprispalle (io SPERO voi abbiate buttato via tutti quei cosi neri).

La nonnitudine che è in me ha però come sempre la meglio, anche se ho sempre
sognato di mettere un cardigan scollato a V senza niente sotto, se non fosse che su di me
l’effetto è semplicemente comico.

Come si indossa il cardigan senza sembrare vecchie signore? Puntando sui colori?
(via the Sartorialist)
Che ne pensate? E’ un capo che vi piace?

26/09/2013

Tina Fey you’re my new idol

Ho appena iniziato a guardare una nuova serie tv, 30Rock, come se New Girl, 2 Broke Girls, Homeland, The Big Bang Theory, How I met your Mother e Girls (meno male è in pausa) non fossero sufficienti. Meno male alcune stanno per finire perché quest’anno sarà forse un attimo difficile.

Tina Fey, ideatrice e attrice protagonista di 30Rock, è semplicemente un genio.
Ci sono arrivata un attimo dopo (la serie è cominciata nel 2006) ma hey, non è colpa mia se non vivo in America.

Adoro le comiche donne come lei. E dato che ci piacciono le donne intelligenti (e non necessariamente bellissime, brutto da dire ma mi rendono meno gelosa- hey Lena Dunham!) e divertenti, questo show piace per forza anche a tutte voi.

Per darvi un assaggio della simpatia di questa donna, alcuni dei suoi discorsi di accettazione a vari premi. Da morire dal ridere, giuro.

25/09/2013

General mix of the week

General mix of the week cortino questa settimana, scusate 🙁

Zara continua a proporci stivaletti (di plastica durissima, se posso dirlo) e questo paio mi piace particolarmente: dettaglio sul tacco- peraltro non troppo alto- elastico alla caviglia e pelle leggermente lucida.
Francesco Vezzoli è amico di Miuccia e ha spesso collaborato con il suo marchio, non mi stupisce dunque vederlo vestito Prada. Mi fa solo uno strano effetto la camicia con la ruches, stesso dettaglio degli abitini vichy da donna proposti per l’estate. Piuttosto comico, no?

Oppalà, Keira! Pare che l’abito da sposa di Keira, firmato Chanel, sia lo stesso che l’attrice ha indossato nel 2008 ad un evento con il fidanzato di allora. Piuttosto di cattivo gusto o distrazione perdonabile?
 Una che avrà fantazilioni di vestiti si ricorderà una cosa del genere?
Un outfit bianco e nero per niente scontato indossato da Anya Rubik 

Semplicemente meravigliosi i capi Balenciaga effetto marmo visti addosso a fortunate fashioniste

Look da copiare: pantaloni a righe verticali (ne ho visti un paio molto carini da Max&Co sui toni del grigio e nero – Sul sito ancora non ci sono, ho invece individuato un paio di stringate modello Marni mooolto carine-),  felpa grigia, chiodo, borsa fantasia (questa è una Saint Laurent, noi si farà quel che si può)

Dopo “The Client”,

C’è grande attesa per il nuovo documentario su Carine Roitfeld, “Mademoiselle C”, diretto da Fabien Constant. Su Youtube ho trovato già i primi 5 minuti:

Idea geniale che poteva tranquillamente venire in mente a noi: il distributore di ballerine pieghevoli. Il merito va ovviamente a due inglesi, stanche di finire le serate con le scarpe in mano (sarà che le scarpe inglesi sono scomode? Perché le ragazze finiscono sempre sbronze e sfatte ai lati delle strade con le scarpe in mano? Mistero). Per 20 dollari vi procurate un paio di ballerine pieghevoli, evitando così di fare cose come il tragitto Turati-Porta Romana a piedi nudi (ehm, quella sono io, grazie Milano per l’efficiente sistema di tram notturni)

La normalissima famiglia dei Die Antwoord
Parlando di Beauty:
Questo inverno ho voglia di unghie lunghe e affusolate, basta forme quadrate. Oserei anche un classico rosso ma per ora non voglio strafare 😉
Scopro da un sito random che dietro tutti i prodotti di bellezza (in questo caso il Labello) c’è la data di scadenza. Mi si apre un mondo
Emily Weiss in un recente post di Intothegloss (Intothegloss pagami, ti faccio pubblicità un post si e uno anche) ci parla dei suoi essentials per l’inverno. Interessante come per ottenere una base naturale per il viso si abbia bisogno di sempre più prodotti. Una volta era la semplice crema colorata (parlo del liceo, per quanto mi riguarda), ora è fondotinta+cipria+bronzer per contouring+phard+ illuminante. Tutto questo per non farsi dire “come sei sbattuta” (ed ero pure truccata. True story).
Buona settimana amici

Shoes & Bags (strano,eh?)

Come mai le donne saranno così fissate con scarpe e borse? Sarà perché i piedi non cambiano mai e (si spera) avremo sempre due braccia per portarci dietro una bella borsa in pelle?
Non lo so, conoscete invece bene la mia ossessione per scarpe e borse (anche se poi possiedo solo circa 5 borse e altrettante paia di scarpe per stagione)

 Cory Kennedy è tornata in azione, è stata fotografata dovunque durante la fashion week e sul suo Instagram ho visto queste cavigliere (già viste lo so, era Agosto 2011) super carine

 Sto pensando seriamente di darmi alle slipper, ma solo se leopardate. Queste di Mango potrebbero fare al caso mio

Zara ci propone, tra i tanti stivaletti di questo inverno, un paio di boots a punta come piacciono a me, con mini tacchetto. Ne ho visti un paio simili da MARCO (Milano), credo sarà la mia scelta per l’inverno. A dirvela tutta, sono un po’ stufa dei soliti stivaletti che hanno tutti, e se non posso avere le Alma di Acne o questi Saint Laurent ho deciso che mi darò al kitten heel. Vi farò sapere.

 

Non c’entra niente con scarpe e borse ma ho fatto una scoperta che ha dell’eccezionale: sul sito di Zara, maglioncino in pura lana e maglietta in finto pizzo puro cotone! Mi sembrava giusto segnalarlo, quando mai ricapita

Alexander Wang, tu mi odi, vero?
Io invece ti amo, amo le tue ugly shoes per la prossima stagione e soffro, soffro 

Se siete il tipo da zainetto etnico, questo su Shopbop mi sembra accettabile e il meno punkabbestia che ho trovato

Cos’è questa moda dei marsupi? Mi sono persa qualcosa? Ne voglio uno leopardato, subito, marsh.

Un marchio di borse di ottima pelle e molto meno costose della media: Coach. Guardate che carina questa semplice borsa nera, ad un prezzo più che accettabile

A quanto pare Margiela ha deciso di collaborare con Converse, pensando alla classica Converse ricoperta però di vernice bianca in ogni dettaglio. Una volta che la vernice si stacca, il colore sottostante viene fuori. Geniale.

L’estate è finita da un pezzo (almeno per me) ma sto pensando (in ritardo di circa due anni) di comprarmi una bella pochette per la stagione appena finita. Vabé la uso l’anno prossimo, che problema c’è. A meno che io non muoia prima (sono di ottimo umore ultimamente)

E per finire, deliziose ballerine a punta su Shopbop. Ballerine a punta is the answer, ragazze. Le uniche che non vi faranno sembrare delle papere (o almeno questo è quel che penso io)
Bottega Veneta ha lanciato il servizio di personalizzazione delle loro fantastiche borse intrecciate. Se avessi il budget, una sarebbe mia senz’altro

Alexa, stai indossando i MIEI stivaletti Saint Laurent, vero?Vero??

 Altro paio di scarpe che non è giusto non siano nella mia scarpiera: Stella McCartney Fall/Winter 2013

Bellissima borsa che farebbe al caso mio: l’ennesima Mulberry!

19/09/2013

Sante parole Nora, sante parole

Nora Ephron
18/09/2013

Audrey wore it first

Le foto di Alicia Vikander in Erdem e Keira Knightley sempre in Erdem sui red carpet mi fanno pensare ad Audrey con uno dei suoi abiti Givenchy, uno dei pochi abiti lunghi con cui è stata immortalata

Come si chiama questo stile di abito? Lo trovo meraviglioso

(e a proposito di Givenchy, qui una bellissima intervista a Monsieur Hubert de Givenchy del 2010.. Tisci spostati, per favore)

images via Google, redcarpet-fashionawards.com

16/09/2013