Chiedi alla Mele #1

Chi mi segue su Snapchat sa che ho un’amica, la Mele, grande esperta di Cosmetologia, che si fa in casa tutti i prodotti di bellezza del mondo e che chiamo sempre prima di comprare qualsiasi cosa per farmi spiegare:

1- cosa c’è nelle creme e nei trucchi
2- se sono efficaci o se promettono aria fritta.

Ho raccolto alcune delle vostre richieste e gliele ho sottoposte, ecco dunque le risposte dell’esperta.

1)
Caudalie linea vinosource, cosa ne pensi? In particolare il Siero

La Caudalie ha basato questa linea sui derivati dell’uva (loro brevetto) e presenta due sieri:

-Il siero s.o.s dissetante,

vinosurce-siero

 

che contiene acqua d’uva bio (proprietà idratanti ed è ricca di oligoelementi) e acido jaluronico (in realtà molto basso nell’inci,ben dopo il profumo).
Per il resto non vedo ingredienti spiccatamente antiage. E’ una formula oil free quindi adatta a pelli miste ed è sicuramente rinfrescante e tonificante, una sorta di tonico in forma di gel.

-L’altro siero è l illuminante anti macchie

903681359_04_caudalie-vinoperfect-siero-illuminante-anti-macchie-30ml

e contiene acqua, vitamina E ed estratti vegetali, ma non ingredienti con funzione schiarente come gli AHA alfaidrossiacidi, vitamina c ed acido azelaico.

2)
Phyto phytoprogenium shampoo intelligente e
Balsamo phytobaume hydratation

Lo shampoo

phyto-phytoprogenium-extreme-20393

ha le mucillagini di Altea al 1º posto e quindi già prima di usare il balsamo un po’ districa ed è lenitivo della cute. Il tensioattivo Sarcosinato è ben tamponato dalla betaina, quindi è lavante ma non troppo aggressivo. Contiene inoltre estratto di avena che è sempre calmante.

Il balsamo

Phyto_PhytoBaume_Hydration_Express_Conditioner_150ml_1408533587

ha l’estratto di Angelica come primo ingrediente, che in erboristeria ha scopi tutt’altro che estetici (digestivi e antidepressivi), ma immagino lo abbiamo utilizzato per la profumazione. Per il resto non ha ingredienti nutrienti o viceversa disseccanti ma ha dei buoni condizionanti (che è ciò che deve fare un balsamo). Insomma, senza infamia e senza lode.

3)
Crema Prevage Anti-Aging Moisture SPF 30 di Elizabeth Arden

resized_460x600

Guardando l’INCI vedo che contiene molti filtri solari (sono sostanze chimiche che hanno lo scopo di schermare i raggi solari dannosi, se non ci si deve esporre al sole è esagerato usare la protezione tutti i giorni), ci sono poi siliconi ma non vedo attivi spiccatamente antiage o antiossidanti (almeno contiene glicerina, burro di karite e sodio ialuronato).

4)
Balsamo Splend’or al cocco
16h3ew

La formula è stata migliorata ed addolcita con gli anni, l’ingrediente principe rimane sempre l’olio di cocco ma contiene anche ingredienti calmanti come la camomilla, la malva, l’althea, l’achillea e il tiglio. Non mi sbilancio sul potere condizionante perchè non l’ho mai provato. In generale comunque la formula è bilanciata.

5)
Crema Elicina plus

crema

Si tratta della famosa crema contenente l’80% di mucopolisaccaridi di lumaca “Helix Aspersa Muller” (per intenderci la bava delle lumache), che dovrebbe avere proprietà cicatrizzanti e rinnovatrici cellulari. La bava di lumaca contiene: allantoina, collagene, elastina, acido glicolico. Il problema è che questi ingredienti che normalmente si trovano in tutte le creme ben fatte, nella bava microfiltrata sono in percentuale più bassa di quella che si trova comunemente nelle creme. Senza contare che sono accompagnate da Cyclopentasiloxane, Dimethicone e 5 parabeni. Personalmente non l’ho usata e non la userei: con tutti gli ingredienti che troviamo in natura perché dobbiamo proprio prelevare la bava delle lumache?!

6)Tonico all’acqua di rose di Manetti & roberts, quello nella famosa boccetta blu

carousel-tonico

questo è l’INCI:

Cattura

l’ho voluto mettere perchè contiene parecchi conservanti e additivi chimici che possono dar fastidio alle pelli più sensibili

Mi sento di consigliare (anzi, raccomandare, dato che la uso in prima persona e mi trovo benissimo) l’idrolato di Rosa damascena astringente e tonificante, o quando ho la pelle un po’ più secca o sensibile l’altrettanto valido idrolato di Carota selvatica, entrambi acquistati su aroma-zone.com. Questi idrolati sono costituiti al 100% dall’acqua estratta dalla pianta, senza conservanti, infatti durano 6 mesi dopo l’apertura, o qualcuno in più se si conservano in frigorifero. Si può usare sia vaporizzandolo direttamente sul viso oppure usare un dischetto e passarlo sul viso dopo aver usato un detergente e prima di mettere la crema.

7)
Mi chiedono poi un buon shampoo adatto a capelli grassi

-Olio shampoo tricorene

Tricorene_olio_s_512cf16734ba6


(n.d.r: sottoscrivo, lo uso anche io che ho la cute un po’ grassa e lo adoro!)

Guardando l’inci si vede che è costituito in gran parte da PEG, oli ottenuti dall’olio di ricino o dalla palma da cocco resi chimicamente idrosolubili e che si legano allo sporco in modo da poterlo sciacquare con l’acqua. E’ un approccio molto delicato per una cute stressata dal troppo sebo o dalla forfora. Contiene inoltre olio di argan e oli essenziali purificanti di rosmarino, lavanda e limone. Bisogna abituarsi al fatto che non sono facili da dosare e che facendo poca schiuma può dare l’impressione di non aver lavato bene i capelli.

Consiglio poi lo shampoo della Bios line Biokap per capelli grassi seboequilibrante

biokap-shampoo-capelli-grassi_0

con abete bianco, cisteina (amminoacido) e rosmarino, acidi della frutta che danno una leggera esfoliazione e mentolo rinfrescante.

E lo shampoo Lush “A testa alta

ILoveJuicy500g-360x360

(non so perché sul sito si chiami “I love Juicy), molto lavante, da diluire e alternare con un altro shampoo più delicato per non stressare i capelli (e ottenere effetto rebound); contiene estratti di frutta tropicale ricchi di enzimi (kiwi, ananas, mango e papaya).

8)
Avete poi chiesto una lista di prodotti ok della Lush provati da me e con buoni ingredienti:

trattamenti pre-shampoo: Belli capelli; Radici; Capelli d’angelo

shampoo: A tutta birra; A testa alta. Shampoo secco Siamo a secco, anche se è in polvere libera e per non imbiancarsi tutta la testa è meglio distribuirlo con un pennello da cipria in modo da metterlo solo sulla cute

balsamo: AAA balsamo cercasi

styling: Crine tempestose (da usarne pochissimo perchè altrimenti ingrassa i capelli)

corpo: Regina di rose, balsamo corpo da usare sotto la doccia, a base di rosa e argan

viso: detergente in pasta Angeli a fior di pelle, un po’ scomodo da usare ma molto efficace; gel antibrufoli Brufolo bill; crema Celestial (per pelli secche e sensibili, contiene acqua di vaniglia ed estratto di orchidea per lenire, olio e latte di mandorle nutriente, d’estate la uso preceduta dal tonico così ne metto uno strato più leggero); crema Imperialis (ideale per pelli miste dato che ha ingredienti che vanno a nutrire le zone secche e a seboregolarizzare quelle più grasse); poi il mio ragazzo usa la One man one cream, perfetta come balsamo dopo la rasatura

9)
Informazioni sulle creme antirughe La mer e La prairie

Bisogna sfatare un mito, qui: Le creme di questi due marchi SONO VUOTE! Ecco qualche esempio:

La prairie Cellular Radiance Cream (costo sui 300€)

La_Prairie-The_Radiance_Collection-Cellular_Radiance_Cream

per cominciare, il  petrolatum è in 2a posizione, contiene poi estratti vegetali di ginseng (tonificante), equiseto ed echinacea (proprietà cicatrizzanti) e vitamina C ed A, ma il tutto è veramente sovrastato dai petrolati e siliconi, e soprattutto non contiene chissà quale ingrediente miracoloso antiage.

La sorella maggiore è la Skin Luxe (acquistabile alla modica cifra di 600 euro), anche qui leggendo l’inci si nota che gli attivi non sono tra i primi e ce ne sono talmente tanti che sono necessariamente in quantità minima; ok c’è l’estratto di caviale ma è in 26esima posizione, quindi in quantità molto modesta, mentre le proprietà antiossidanti e anti-age di questa sostanza sono date dalla combinazione degli ingredienti che contiene (treonina che promuove produzione di collagene ed elastina; leucina e lisina cicatrizzanti, arginina e vitamina a, d, e, b12, che singolarmente si trovano a percentuali più alte in altri prodotti meno costosi).

La Creme de la Mer

2335_Creme_de_la_Mer

è una crema contenente diverse alghe (quindi assolutamente off limits per persone con problemi di tiroide), e infatti il primo ingrediente è appunto l’estratto di alghe; come 3° ingrediente c’è il petrolatum, poi burro di karité, vari oli vegetali molto semplici come mandorle dolci, girasole e sesamo, poi estratto di alfa-alfa (più nota come erba medica) indicata per combattere le rughe e le smagliature (ma è in 14esima posizione), altre alghe come la laminaria digitata (usata per la cellulite), plancton (di cui non ho trovato effetti cosmetici), caffeina e sale marino. Mi sembra più un prodotto drenante e anticellulite per il corpo che un antiage per il viso. Per il prezzo l’ho vista oscillare tra i 200 e i 400 a vasetto.

10) Avete chiesto info anche sullo shampoo provost , potete specificare quale? Ce ne sono mille 🙂

Per ora è tutto, se avete altre richieste scrivete pure nei commenti o sul mio Twitter! Saluti dalla Mele che mi ha fornito anche una sua foto super professionale 🙂

Immagine2a
30/09/2015

Tags: ,

29 pensieri su “Chiedi alla Mele #1

  1. Ciao Mele e ciao Giulia,
    io sarei interessata a conoscere il parere della Mele sui sieri anti-macchia o con potere uniformante,o meglio se ne può consigliare uno davvero efficace.
    Rubrica splendida!
    Grazie mille in anticipo!
    H.

  2. Spero di fare ancora in tempo con le richieste.
    Innanzitutto tutto complimenti alla padrona di casa, ti seguo su tutti i social (evviva lo stalking) e sei fantastica! Entro su snapchat soprattutto per vederei tuoi snap perché sei di una vitalità pazzesca, davvero. Comunque, parliamo di cose serie perché qui la situazione è abbastanza tragica. Mele, consigli per attenuare le occhiaie visto che mi è rimasto solo il miracolo? E poi, una crema per il fastidiosissimo problema della pelle grassa (soprattutto nella zona T)?
    Magari un post dove si parla della perfetta skincare routine.
    Aspetto con ansia il prossimo post.

  3. Bellissimo post!

    Mi associo a chi ha chiesto prodotti per le occhiaie scure, congenite come le mie.
    Grazie 🙂

  4. Spero di essere ancora a tempo!! volevo chiedere alla Mele i 5-6 trucchi essenziali per una ragazza secondo lei e su quali è giusto spendere soldi e su quali si può andare al risparmio..grazie mille..bellissima rubrica!! 🙂

  5. della Caudalie un prodotto spettacolare è il siero detox, ti svegli al mattino con la pelle trasparente, lo consiglio assolutamente!

  6. Uso anch’io lo shampoo Phyto; in effetti non ho più pruriti o fastidi sulla cute. €9,90 però sono troppi per uno shampoo.
    Come crema viso io sto usando da qualche mese Hydrance della Avène e mi trovo molto bene. Mele, la conosci? Che ne pensi?
    In uno snap, Giulia, parlavi della differenza tra impacco capelli e balsamo. Consigli su un buon impacco, dunque?
    Grazie ragazze.

  7. Grandi ragazze! anch io ho qualche domandina..
    1) a cosa serve effettivamente il siero? e quali consiglieresti nel caso?
    2) mi consigli una crema viso per pelle mista e una crema corpo idratante dal buon INCI?
    Sarebbe carino anche un post con la vostra beauty routine quotidiana/settimanale (io sono una capra in queste cose.. ho bisogno di prendere ispirazione. eheh)
    Grazie. 🙂

  8. Rubrica utilissima. Provo a fare una domanda anche io: un detergente e una crema (o simili) per la pelle del viso asfittica pare si chiami; comunque grassa con naso e fronte lucidi (sembrano proprio unte ).
    Grazie a tutte e due

  9. Fantastico questo post! Posso chiedere consiglio anch’io per una questione che mi affligge particolarmente da quando lavoro 9 ore fissa sul computer? Esiste qualche rimedio davvero efficace per le occhiaie violacee/borse?
    Ho provato cetrioli, bustine del te, creme varie ma zero risultati 🙁

  10. Bellerrimo post! W la Giulia e W la Mele. Creme rassodanti ( post partum nel mio caso) senza schifezze? Dai dai che superi Carlita eheh!

  11. Questa rubrica è fantastica! Posso chidere anche io due consigli? Attualmente uso latte e tonico della Nuxe, sono validi? Quali marche fanno creme valide per pelli “brufolose”?

  12. utilissimo post! sottopongo il mio dilemma per le creme: ho 30 anni da poco , quindi in teoria dovrei già incominciare ad utilizzare creme anti-age.
    Il problema è che ho da sempre una pelle mista con problemi di punti neri/pori dilatati.

    Nell’ultimo anno la pelle è meno grassa ma ho pori dilatati (molto evidenti) sulle guance ai lati del naso + brufoletti (anche sottopelle) sempre sulle guance.
    Una volta truccata non si nota tanto, ma odio quell’effetto di pelle rovinata.

    Nell’ultimo mese sto utilizzando la Superdefence di Clinique come crema giorno, per la sera una crema di Sothys (consigliatami come primo antirughe dalla mia Estetista) :Crème anti-âge – Grade 1. Essendo molto ricca, l’ho tenuta come crema notte (di giorno era troppo grassa).

    contorno Occhi :Rulastil Micrò.

    che dici, Mele? sto utilizzando delle porcherie o questi prodotti possono fare al caso mio?

    grazie
    e.

  13. Non saprei dove altro lasciare questa comunicazione, perciò approfitto del blog: vorrei segnalarti che Martina Dell’Ombra non è altro che un troll (e a quanto pare le riesce bene, visto che c’è chi ancora la prende sul serio) e che mi sembri una ragazza intelligente, di certo in grado di capire che “ritardata/handicappata” NON sono appellativi *simpatici* da utilizzare a proprio piacimento.
    Ciao. 🙂

    1. più che troll sarà un qualche esperimento sociale o qualcosa del genere, sai quanta ce n’è di gente ben mascherata che usa il web e la gente per fare indagini, sondaggi, esperimenti sociali ecc a volte aimè sono molto più insospettabili

  14. Ottima rubrica!! Se possibile, vorrei chiedere alla Mele cosa consiglierebbe per una pelle acneica: se ha testato qualcosa di adatto al lavaggio viso, e qualche miracoloso prodotto da applicare a viso asciutto, anche qualcosa di abbastanza forte, nel caso. Vi ringrazio molto!! =)

  15. Fantastica questa rubrica! Vorrei chiedere alla Mele come si possono dosare gli shampo ecobio. Non facendo schiuma, faccio davvero fatica a capire quanto prodotto devo utilizzare.
    Un’altra domanda: la Mele potrebbe consigliare qualche prodotto anti crespo con buon Inci?
    Grazie ad entrambe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *