Giornalisti di moda: Alexander Fury

Vi sarete accorti leggendo il mio blog che non sono esattamente una critica di moda, anzi. Mi risulta molto difficile commentare le sfilate con frasi elaborate, fosse per me mi limiterei a scrivere sempre “top”, “geniale”, “meraviglioso”. Se notate infatti seleziono i miei show preferiti da ogni stagione e li raccolgo in un  post, perché purtroppo non sono in grado di scrivere pezzi intelligenti e che esprimano una visione completa.

Ecco perché mi piace tanto leggere articoli sulla moda scritti da giornalisti cazzuti, come quelli di Alexander Fury. Fashion editor di The Independent, ex fashion director di ShowStudio.com, laureatosi nel 2004 al Central Saint Martin college, in una decina di anni si è imposto come uno dei giornalisti di moda più influenti (presumo sia giovanissimo)

husk-mag2

Potete leggere i suoi articoli su The Independent, sono scritti in modo semplice e vanno dritti al punto. I miei preferiti tra quelli più recenti? La sua critica alla collezione Valentino Spring/Summer 2016 (è stato uno dei pochi che pur elogiando la sartorialità che sta dietro ai vestiti non è stato contento dell’appropriazione culturale della sfilata e l’ha detto apertamente. Mi ha trovata completamente d accordo), il suo punto di vista su Vetements,  la sua bellissima intervista a Miuccia Prada.

Se invece vi bastano delle pillole del suo pensiero, vi suggerisco di guardare il suo Twitter ma soprattutto il suo Tumblr, uno dei miei preferiti in assoluto. E’ popolato principalmente da domande di lettori alle quali risponde in modo conciso ed ironico.

1

Immagine1

2

Immagine2

3

Immagine3

4

Immagine4

5

Immagine5

6

Immagine6

7

Immagine7

8

Immagine8

9

Immagine9

10

Immagine10

11

Immagine11

12

Immagine12

13

Immagine13

mi fa morire!

p.s: Il suo instagram è altrettanto divertente!

19/11/2015

Tags:

2 pensieri su “Giornalisti di moda: Alexander Fury

  1. ciao. per far durare – molto – di più i fiori è sufficiente aggiungere del fruttosio (anche del comune zucchero va bene) nell’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *