Io e la mia ossessione: il mocassino perfetto

Si sa, la ricerca delle scarpe non è mai finita.  C’è sempre qualcosa di nuovo, sempre qualcosa che vorrei. La sezione scarpe è la prima che consulto su ogni e-commerce, la prima verso la quale mi dirigo in ogni negozio. Vi ricordate quando mi ero fissata sulle sneakers (alla fine comprai le Gazelle rosa)? E quando mi servivano dei sandali comodi (alla fine comprai quelli con i fiori di Stylesnob)? E quando volevo assolutamente delle slingback e delle scarpe rosa (alla fine comprai le scarpe con i pom pom di Asos)?

minnie-flared-heels-shoes-1

Stavolta non riesco a smettere di pensare a a questo collage che ha fatto Erica in questo articolo. Mi servono delle scarpe da mezza stagione ed è indubbio che vadano di moda le scarpe da vecchietta. Lo so che dico sempre che dei trend me ne frego, che voglio vestirmi solo con cose che mi stanno bene etc., ma quando si parla di moda da vecchia non posso starmene zitta (chissà quando andranno di moda le canottiere di lana? Sarò una influencer).

I marchi re di questo trend che ormai va avanti già da un po’ sono senz altro Céline e Maryam nassir zadeh (che tutte le volte devo googlare perché non me lo ricordo). Inutile dire che non mi posso permettere le scarpe di nessuno dei due, quindi ora vi espongo quello che vorrei così pensiamo insieme:
1 . se è troppo anti-femminile
2. dove posso trovarle

OPZIONE UNO: Le tipo-stringate o ballerine in pelle con tacco medio largo

Immagine1

Premettiamo dicendo che tutte queste sopra sono di Céline e quindi chiaramente troppo costose maImmagine11-800x313

LE PRESCELTE: sarebbero delle Zara (a destra), chiaramente una copia, che però non sono ancora disponibili sul sito. Vedremo quando escono se sono di pelle e se non mi distruggono i piedi come tutte le scarpe di Zara fino ad ora. Lo so che ce n è un paio simile ma non mi piacciono, troppo a punta

OPZIONE DUE: Le ballerine con l elastico

Immagine1

Un vecchio classico di Chloé e Lanvin, riportate in auge da Céline.

LE PRESCELTE: ballerine di  Massimo Dutti della collezione NYC Limited Edition (a sinistra), che ci tengono proprio a sembrare delle Céline

OPZIONE TRE:  mocassini lisci tipo pantofoline , come le scarpe che portano sempre le Olsen.

4

The Row SS16, Mary Kate e Ashley Olsen

Immagine1

PrettyLoafers, CBmadeinitaly modello Positano, CBmadeinitaly, Repetto modello Michael

LE PRESCELTE: non le trovo. Tutte le opzioni qui sopra costano troppo o non esistono più (stupido prettyloafers!)

OPZIONE QUATTRO: le ballerine in camoscio con tacco basso

1

Diletta indossa ballerine con elastico Barbara Casasola, Maryam nassir zadeh , Zina di FashionVibe in COS, ancora Maryam nassir zadeh

LE PRESCELTE: queste ballerine color ghiaccio COS, se non fosse che sono esaurite in 37 sul sito

OPZIONE CINQUE: le scarpine stupidine

2

COS, Maryam nassir zadeh in persona e due sue creazioni (quelle dorate sono le mie preferite). Non so come definirle ma sono delle specie di ballerine più accollate in pelle morbida.

LE PRESCELTE: ancora COS, le ho provate e sono la comodità fatta scarpa. Lo stesso non si può dire per il sex appeal, ammettiamolo.

Allora? Che si fa? Avete consigli utili? Avete visto questo tipo di scarpa in qualche negozio accessibile ai comuni mortali (le ballerine di Maryam Nassir Zadeh costano 400 euro)? Che ne pensate, sono troppo ugly shoes?

 

06/10/2015

Tags: , , ,

16 pensieri su “Io e la mia ossessione: il mocassino perfetto

  1. Io le chiamo scarpe di nonna abelarda e mi piacciono da sempre!!!!Ieri a Milano ne ho vista una bellissima di celine edizione con cinturino alla caviglia.Bellissima

  2. ciao giulia….
    io sono proprio vecchia inside e porto con orgoglio le vara di ferragamo che sono, probabilmente, le scarpe più comode del mondo. dici che sono out? 😉

  3. Ciaoooo. Io non ho dubbi: da (ex? mah..) ballerina, salvo solo le Repetto, forever. Ne ho di vari modelli e colori, estive e invernali: l’unica che mi manca è proprio la Michael, ma solo perchè quando avevo la disponibilità “liquida” e mi decidevo, il mio 37 (abbiamo lo stesso numero) era sold out da un pezzo. Non costano poco, ma ne vale la pena, perchè, vi assicuro, qualsiasi modello scegliate sono comodissime, durano un infinito e personalmente le trovo chiccosissime. Ciao.

  4. Alle “scarpine stupidine” sono morta 😀
    Cmq queste scarpe credo non mi piacciano.. nemmeno una. Dico credo perché poi magari ne troverò una di quelle di cui mi innamorerò follemente. Cmq opterei per le Ballerine tacco basso (credo siano molto comode) oppure per le ballerine stupidine di Cos, belle nella loro super semplicità e perché non sono in camoscio.

    ciao,
    nèna

  5. Ciao! A me piacciono, ma costano, io ho risolto domenica quando ne ho trovato un paio sul genere, ma aperte dietro, vintage, di D&G, mi piacciono moltissimo e ho speso una cavolata.
    A proposito di vintage, posso chiedere una cosa, visto che tu l’hai usato? Il sito Vestiaire collective come funziona per i resi e per i pagamenti? Si può pagare alla consegna (metti mai che non ti mandino niente) e se la cosa non ti va bene si può rendere?
    Grazie 1000!

  6. Ciao Giulia!
    sono anch’io alla ricerca come te di un modello simile alla tua opzione numero tre ma non riesco a trovare nulla… aggiungiamoci pure che abito in un paese dimenticato dalla troppa moda 🙁 Mi sento molto combattuta riguardo agli altri modelli che hai proposto, una parte di me ne è profondamente innamorata mentre l’altra mi sussurra: “ma dove pensi di andare?”… non lo so mi sento ancora molto combattuta a riguardo…

  7. Aaah le scarpe da vecchia che amore sconfinato! Io sono totalmente opzione quattro, il mix perfetto (soprattutto per me nana). Le ballerine con l’elastico mi sanno troppo di sacchetto che ti mettono ai piedi in ospedale,le pantofoline alla Olsen non sono male ma non sono mai riuscita a considerarle perchè ogni volta mi spunta davanti l’immagine di Briatore al Billionare. Secondo me quelle ghiaccio di Cos vincit omnia.

  8. Io ti consiglio le CBMadeInItaly.
    Ne ho preso un paio ormai 5 anni fa, costavano meno di oggi ma era comunque un bell’investimento e sono come nuove.
    Le ho messe col sole, con la pioggia, persino con la neve e non si sono ancora rovinate.
    Stanno bene con tutto e sono comodissime.

  9. A me non dispiacciono, peró ho un’unica riserva: se è vero che le ballerine scollate smagriscono il piede perchè enfatizzano le ossa del tarso e della caviglia, queste a ora di sera me lo faranno sembrare uno zamponcino?

  10. Le ballerine di Maryam nassir zadeh (ho fatto copia-incolla) sono bellissime ma probabilmente meno passepartout di un mocassino Olsen style. Per me assolutamente ugly le prime e le ultime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *