Chiedi alla Mele #6

Eccoci qui con il sesto appuntamento di Chiedi alla Mele, dove la mia amica Mariagiulia (che vi ricordo ha un blog dove parla di cinema americano anni ’50, stupendo) dispensa consigli e risponde alle vostre domande sul beauty.

1

MASCHERE PER PELLI GRASSE E CON IMPERFEZIONI

Non ho trovato l’inci della maschera Eminence clear skin probiotic mask che ci chiedeva una lettrice, ma ti consigliamo la classica Mint Julep, molto semplice, sostanzialmente argilla ma fa il suo dovere (n.d.r ve ne parlavo in questo post, è la mia maschera preferita! Lascia la pelle fresca e chiude i pori. In più il tubo è enorme e costa pochissimo)

k2-_d8b8b1b7-6ca7-4859-abdf-b23ec2de5695.v1

Come alternativa, un’altra maschera con una base di argilla ma anche arricchita con attivi lenitivi come l’aloe, antiage come lo jaluronico e le vitamine antiossidanti C ed E e che non secca troppo grazie alla presenza del burro di karite: Aloe Maschera Viso Antiaging di Equilibria.

getimage

2

CONSIGLI PER UN BUON CORRETTORE

Ci è stato chiesto da diverse persone un consiglio per un buon correttore, sia per le occhiaie che per i brufoli, spaziando da  efficaci (accettando un compromesso con i siliconi) a quelli con buon inci, così ho pensato di unire le richieste in un’unica domanda.

colori_correttori

Come ho già detto, quando si parla di cosmetici sono disposta ad accettare la presenza di qualche silicone per avere un risultato finale migliore, in quanto il trucco non è la prima cosa a contatto con la pelle perché personalmente metto sempre sotto la crema viso, quindi diciamo che la quantità di trucco che la pelle “beve”  è sicuramente inferiore a quella che invece assorbe di crema (per questo punto di più alla qualità dei prodotti che penetrano maggiormente e stanno più a lungo a contatto con la pelle). Ci sono giornate e situazioni in cui voglio una coprenza maggiore (e allora via di silicone) ed altri in cui posso optare per un trucco meno dannoso e un po’ meno coprente.

Per quanto riguarda le occhiaie, in entrambe le versioni  bio e non bio, opto sempre per una formula cremosa o liquida, perchè sotto gli occhi se è secco tende ad andare nelle pieghe ed evidenziarle,  e nel colore aranciato per contrastare il colore delle occhiaie.

Il mio correttore super siliconico che non mi delude mai è l’ Erase paste della Benefit  nel colore Fair

923721

Quello Bio è il Correttore perfezionante di Erbolario che è formulato bene e ha una media coprenza, nel colore caramello che è il più aranciato.

erbolario-correttore-perfezionante-miele_0

Per le imperfezioni e le macchie cerco una formula secca e un colore sul beige, più simile alla mia carnagione: Studio finish della MAC o Nascondino concealer della Neve Makeup.

3

SHAMPOO REDKEN: COSA SI SALVA?

120919+SIGLOOK+TRADE+ADS

Mi sono guardata diversi inci ma purtroppo non ne trovo neanche uno accettabile. Se da un lato usano come tensioattivo il sodium laureth sulfate che non è troppo aggressivo, dall’altro ho trovato dimethicone (silicone pesante che si deposita sui capelli) o cocamide, un ingrediente aggressivo che può dare delle reazioni.

4

Mescolare l’olio alla crema ha senso?

L-olio-dura-piu-di-una-crema_su_vertical_dyn

Aggiungere olio alla crema la rende più grassa quindi no, non ha senso. Invece due tre gocce di olio da solo si più fare per la pelle grassa. Ricorda sempre che l’ olio nutre e la crema idrata, hanno due funzioni diverse!

5

Pores no more vacuum cleaner di Dr Brandt: si o no?

s1161645-main-Lhero

E’ una maschera per i punti neri che costa 47 euro nella confezione da 30 gr. Premetto che non spenderei mai così tanto per una maschera per i punti neri, preferisco di gran lunga ricorrere alla routine scrub + vapori + cerottini da strappare. Comunque veniamo al prodotto: allora il secondo ingrediente dopo l’acqua è la silica, un minerale assorbente che appunto assorbe l’eccesso di sebo sulla pelle facendo sembrare i pori più piccoli, ma diciamo subito che è un effetto momentaneo. Quarto ingrediente è la triethanolamine, che come ho detto nel post precedente nella guida alla lettura dell’inci, può far rilasciare nel corpo sostanze cancerogene. Quinto ingrediente, quindi vuol dire comunque in notevole quantità è l’alcol denaturato, potenzialmente irritante per la pelle quindi in un contesto di pulizia nel quale si fa appunto una maschera si rischia di creare un problema più grosso di quello che si vuole risolvere. Infine acido glicolico e acido salicilico sono presenti in una quantità troppo piccola per poter svolgere funzione esfoliante.

6

Vorrei sapere cosa ne pensa la Mele del contorno occhi Delidea al melograno. Dovrebbe essere una linea naturale e non particolarmente costosa, mi trovo bene e vorrei una sua opinione.

g_3979

Ho guardato l’inci e devo dire che è fatto bene, olio di argan e di cocco, burro di karite, squalene e tocoferolo, anche se non capisco la presenza di mica e caolino che sono due polveri assorbenti e opacizzanti. Molto interessante invece la presenza di olio di semi di caffè  che stimola la produzione di collagene e la sintesi di elastina.

7

Sapone Biotherm Purefect skin

bio

All’inizio dell’inci troviamo Alcol denaturato, dimethicone, triethanolamine che può far formare nel corpo nitrosamine (sostanze cancerogene). Insomma aggressivo, pesante e dannoso

8

a proposito di marchi di lusso, l’unico che mi incuriosisce tanto è Perricone. sono così magnifiche le formule da giustificarne i prezzi esagerati?

perricone md

L’ho sempre sentito nominare e grazie a questa domanda ho avuto l’occasione di dare un’occhiata ai loro prodotti che si definiscono cosmeceutici, ovvero a metà strada tra cosmetici e farmaci. Gli attivi che contengono sono anche buoni e pregiati, ma sono dispersi in soluzioni siliconiche, sintetiche e con petrolati. Quindi non vedo il motivo di avere prezzi così elevati.

31/03/2016

Tags: ,

27 pensieri su “Chiedi alla Mele #6

  1. Ciao Giulia e Mele,
    ho due domande per il prossimo post:
    – Qual e’ un prodotto efficace contro le smagliature?
    – Ho da poco scoperto i prodotti di Liz earle, e mi piacciono molto. vorrei un parere riguardo all’inci. Grazie!

  2. Ciao Giulia!!
    Innanzitutto voglio farvi i complimenti per questa rubrica: idea fantastica!
    Una domanda: nel prossimo chiedi alla Mele, potreste parlarci della My Beauty Box e della vostra opinione a riguardo?
    Grazie mille!!

    1. Grazie mille!
      Ti rispondo subito perché la Mele ha fatto la sottoscrizione per qualche mese: all’inizio le piaceva ma poi l’ha eliminata, perché arrivavano sempre prodotti terribili in quanto ad inci! Ogni tanto si è fortunate e si ricevono cose utili e che di solito costano molto ma in generale arrivano schifezze di Nivea o marchi simili…

  3. Ciao Giulia e ciao Mele! Sarei mooolto curiosa di sapere un tuo parere sui prodotti dell’Estetista Cinica, di cui ho sentito parlare un gran bene (anche da Giulia, se non sbaglio). Grazie!
    Veronica

  4. Ciao Giulia, ciao Mele!
    Volevo sapere cosa ne pensate del Needles No More 3-D Filler Mask di DR. Brandt. Vorrei fare un regalo alla mia mamma e prima di spendere 100 euro vorrei sapere se è una schifezza 🙂

    Grazie e complimenti! Vi leggo sempre!

  5. cara Mele, tempo fa hai consigliato i prodotti per pelli impure. Ma come fare a riconoscere se un prodotto è aggressivo o meno? Mi hanno detto che alcuni prodotti specificatamente per pelli grasse tendono a peggiorare il problema perchè troppo aggressivi. Quelli consigliati da te sono tutti delicati? Io non ho la pelle che si lucida o si unge però soffro molto d’acne sottopelle.

    1. Eh purtroppo dovresti conoscere gli ingredienti! Per esempio io ho provato un detergente alla zucca Erbolario con un inci molto buono ma che mi ha fatto uscire molti puntini rossi, la Mele ha detto che aveva troppi attivi (che in teoria sono ingredienti buoni!)… meglio stare su un prodotto più “vuoto” (ma se non sai gli ingredienti tipo me è un po’ un problema)

  6. ciao giulia ciao mele!
    ho seguito i vostri consigli e ho chiesto a mia madre di andare alla coop a comprare la crema viso equilibra all’aloe vera e il gel detergente rinfrescante della vivi verde.. ma è tornata con tantissima altra roba:
    -siero viso all’aloe della equilibra
    -crema contorno occhi rivitalizzante protettiva della viviverde
    -gel detergente esfoliante sempre della viviverde
    andrebbero bene anche questi prodotti? come dovrei usarli? metto tutto insieme (gel detergente +crema viso + siero + contorno occhi mattina e sera?)

    sul sito della viviverde coop tra le creme corpo distingue idratante e nutriente e ricordo che la mele aveva sottolineato la differenza.. qual è?

  7. Domanda capelli:
    cosa consigliate da utilizzare prima dell’asciugatura per mantenere la piega e evitare il crespo?
    Mi trovo bene con i prodotti Omia ma non hanno nulla per la fase asciugatura!
    Grazie mille

  8. Grazie Giulia e Mariagiulia per aver risposto alle mie domande!
    Ne avrei altre:
    – Nourish crema viso bio for sensitive skin/ for combination skin. Che ne pensi?
    – E’ possibile trovare in commercio una crema che vada bene per una pelle mista e sensibile al tempo stesso?
    – crema anticellulite, oltre quella di Antos, cosa consigli?
    – maschere in tessuto: mai provate? ne consiglieresti alcune?

    Grazie in anticipo!

  9. Bellissima rubrica, come sempre!
    Vorrei avere un consiglio su una buona crema idratante occhi per chi ha le occhiaie da panda (e non quelle che fanno vedere nelle pubblicitá, ma quelle vere) e la pelle del contorno occhi secca.
    Anch’io sono interessata a un buon siero per pelli miste!

  10. Ciao, vorrei chiedere alla Mele cosa ne pensa di questa Crema viso idratante con acqua unicellulare di kiwi e vitamina E della Nature’s

    INCI: aqua, pentaerythrityl distearate, glycerin, cetearyl isononanoate, betaine, actinidia chinensis fruit extract, butyrospermum parkii butter, cetearyl olivate, olea europaea oil, sorbitan olivate, hydrogenated olive oil, prunus amygdalus dulcis oil, dicaprylyl carbonate, phenoxyethanol, ethylhexylglycerin, xanthan gum, hydrolyzed hyaluronic acid, ceramide 3, parfum, imperata cilindrica root extract, sodium dehydroacetate, tocopheryl acetate, olive oil unsaponifiables, sodium hyaluronate, lecithin, tetrasodium dicarboxymethyl glutamate, citric acid, tocopherol, ascorbyl palmitate.

    Al momento uso il siero riequilibrante all’aloe della Omia e vorrei o aggiungerla o alternarla a questo (ho 25 anni e la mia pelle è mista).
    Invece per la notte ho letto che alcuni suggeriscono il solo uso di sieri, il siero all’argan della Omia può essere adatto o risulterebbe troppo o troppo poco per la mia pelle? Purtroppo ancora non riesco a trovare un equilibrio che si adatti bene alla mia pelle.

    Grazie mille

      1. E quello è adatto?
        Comunque la mia pelle è fondamentalmente mista, zona t che tende a lucidare dopo qualche ora (ad es. la mattina mi sveglio abbastanza unticcia) mentre sul resto del viso è normale, anche se ogni tanto si formano delle zone secche. In generale tende a essere impura con punti neri (specialmente naso e mento) e qualche brufolo (anche se la situazione è molto migliorata) e relative macchiette, ma ho smesso i trattamenti specifici perché mi seccavano terribilmente la pelle.

  11. Utilissimi questi post!
    Se non ne ha già parlato io vorrei sapere cosa ne pensa dei primer per le ciglia e quali eventualmente approva. Diorshow Maximizer Lash Plumping Serum?

  12. Adoro l’oggettività della Mele, la sua chiarezza e schiettezza: grande! Io avrei due domande:
    – quali solari sono davvero con un buon inci? Io ho la pelle chiarissima quindi posso usare solo protezione 50 almeno all’inizio, però che fatica trovare delle creme senza schifezze decenti! Lo scorso anno ne ho usata una di Equilibra, buon inci ma un pastone assurdo… Sono condannata a questo tipo di prodotti?
    – cosa ne pensi del Bio-oil? Da evitare proprio o passabile?

    Grazie mille già solo per la disponibilità

  13. Sempre utili i consigli della Mele. Vorrei chiedere quali solari eco bio sono consigliati dalla Mele? siccome sono soggetta a grani di miglio e ne ho appena tolti alcuni dal dermatologo, secondo me dovuti proprio ai solari perché mi escono in estate (durante l’anno uso sempre creme ecobio senza siliconi o altre schifezze), vorrei passare a un solare eco bio, ma l’unico provato alcuni anni fa non proteggeva abbastanza e mi ero scottata. Attendo lumi! grazie mille Mele.

  14. Ciao Mele quali oli naturali consigli per pelli miste e impure (tendenzialmente grasse)?
    Come applicarli e in che fascia della giornata?
    Grazie,
    Bianca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *