Consigli cinematografici: film sulla droga

Sono molto contenta di avere visto questi film quando ero ancora un’adolescente impressionabile perché mi hanno talmente spaventata che sono rimasta ben lontana da qualsiasi tipo di droga. Meglio un piccolo shock che la curiosità (chiamatemi bacchettona, io la penso così e non ci tengo proprio a sperimentare queste cose).

CHRISTIANE F. (1981) (NOI, I RAGAZZI DELLO ZOO DI BERLINO)

Secondo me il film più crudo di tutti i tempi in tema di droga, reso ancora più scioccante dal fatto che si vedono molto bene tutte le fasi del prendere droghe, dal bucarsi alla rota (quando si è in astinenza). Si ispira alla vera storia di Christiane Vera Felscherinow e prende ispirazione dall’omonimo libro. Fattore eroina a parte, decisamente preponderante nel film, è diventato un cult per la colonona sonora di David Bowie, che appare anche nel film. Aggiungerei io, la protagonista oltre ad essere bellissima è sempre vestita in modo super cool

TRAINSPOTTING (1996)

Tratto dal romazo di culto di Irvine Welsh e dretto da Danny Boyle, è la storia di un gruppo di eroinomani nella Edimburgo degli anni ’90. Pazzesco Ewan McGregor e il suo inrtamontabile il discorso iniziale “choose life…”, contro ogni forma di vita borghese e tradizionale. Più divertente di “Noi, i ragazzi dello zoo di  Berlino” ma altrettanto realistico dal punto di vista della droga.

REQUIEM FOR A DREAM (2000)

Il film che mi ha turbata di più in tutta la mia vita. Ho fatto gli incubi per mesi dopo averlo visto. Droga e dipendenze da varie sostanze sono i protagonisti di questo dramma diretto da Aronofsky con Jared Leto e Jenifer Connelly, basasto sull’omonimo romanzo. Se siete impressionabili non guardatelo.

THE PANIC IN NEEDLE PARK (1971) – PANICO A NEEDLE PARK

Al Pacino appare nel suo primo ruolo da protagonista in questo film la cui sceneggiatura è stata coscritta da Joan Didion (!). Il titolo fa riferimento a Needle Park (cioè “parco della siringa”), nome confidenziale di Sherman Square tra la Amsterdam Avenue e la Broadway a New York. Anche qui, droga, prostituzione e grande realismo

THE BASKETBALL DIARIES (1995)

Un giovanissimo Leonardo di Caprio e Mar Wahlberg sono i protagonisti di questa storia (autobiografica) di 5 amici che vivono del degrado, tra droga, prostituzione e crimini

Non così spaventosi ma degni di nota altri due film sul tema:

DRUGSTORE COWBOY (1989)

Una pellicola diretta da Gus Van Sant e con protagonista Matt Dillon. Questo film racconta le avventure di una banda di tossicodipendenti che per riuscire a procurarsi le giuste dosi di stupefacenti organizza furti nelle farmacie.

FEAR AND LOATHING IN LAS VEGAS (1998) – PAURA E DELIRIO A LAS VEGAS

Un giornalista e un suo amico, Johnny Depp e Benicio del Toro, attraversano il deserto del Nevada, incontrando sin dall’inizio le prime difficoltà e visioni dovute agli allucinogeni. Rifiutato da tutti i registi per 12 anni, è stato infine diretto da Terry Gilliam. Il film è un po’ il preferito dei fattoni di tutto il mondo, dato che le esperienze con la droga vengono rappresentate in modo divertente.

07/04/2016

Tags: ,

14 pensieri su “Consigli cinematografici: film sulla droga

  1. “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino” non mi piacque granché, ho preferito il libro. Impressione opposta invece per “Trainspotting” (del quale però non ho letto il libro).
    “Requiem for a dream” l’avrò visto una decina di volte anche se mi lascia sempre devastata. Il libro l’hai letto? OT Quanto è splendida Jennifer Connelly? Non smetterei mai di guardarla.
    Gli altri non li ho visti, mi accodo però a chi nomina “Candy” e “Amore tossico” (a tal proposito, ti consiglio l’ultima opera del regista uscita postuma nelle sale pochi mesi fa, “Non essere cattivo”)

    1. assolutamente no, non ho letto il libro e non ho nessuna intenzione di farlo! Mi sono troppo impressionata. Si lei bellissima, davvero.
      Grazie dei suggerimenti!

  2. Mia mamma mi ha fatto vedere Noi ragazzi dello Zoo di Berlino a 10 anni, lo ritiene educativo. Ed effettivamente aveva ragione, rimasi così scandalizzata che non ho mai avuto neanche la minima curiosità di provare droghe 🙂

  3. Non ho mai visto nessuno di questi film, ma di Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino e Trainspotting ho letto i libri. Il primo mi è piaciuto e mi ha turbata molto allo stesso tempo; il secondo invece l’ho sofferto perché ho trovato che praticamente tutti i personaggi fossero insopportabili.

    Tornando ai film, anche se non l’ho visto, ho sentito parlare bene di Amore tossico un film italiano del 1983 molto crudo e realistico sul mondo della droga, nel quale tra l’altro i protagonisti sono ragazzi realmente eroinomani o ex tossicodipendenti.

  4. Concordo in pieno! E anche io mi sono appuntata Panic in the needle park dopo aver visto Girls. Pensa che ho una bambina di 10 mesi e già sto programmando i film da farle vedere prima dei 15 anni psychomom

  5. Panic in needle park non l’ho visto ma ne ho sentito parlare di recente in relazione all’omonima puntata di GIRLS (quella incentrata su Marnie) che proprio a tale film si è ispirata. Non so quanto ci sia del film, però bella puntata.
    Comunque mi hai fatto venire voglia di rivedere questi cult sulla droga eccetto Requiem for a dream per cui mi rifiuto visto che anch’io sono ancora traumatizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *