General mix of the week: 21 Marzo 2016

Il primo post di primavera!

an art crawl through the fall collections

Molto interessante questo articolo di Style.com: An art crawl through the fall collections dove il sito ci mostra le influenze artistiche sui designer per le collezioni Autunno/Inverno 2016

CFCmfveWMAAq8hE

Conoscete il sito POWDER? L’ho scoperto l’altro giorno, è inglese e parla di makeup, molto utile perché aiuta a trovare i prodotti giusti per ogni pelle. Per esempio se state cercando un fondotinta potete andare sulla sezione dedicata e selezionare cosa state cercando di ottenere (mat, luminoso, oil free), la fascia di prezzo e le caratteristiche della vostra pelle e il sito selezionerà per voi qualche opzione. Ho fatto varie prove e devo dire che è attendibile

Courreges

Non sapevo che Courrèges per la collezione Fall/Winter avesse mandato in passerella cappotti che si auto scaldano con un sistema interno. Purtroppo non sono in produzione.

dd8c3feb38ea4d51ab433ceb78c2dc1a_original

Emel and Aris invece ha intenzione di mettere in vendita qualcosa di simile e per questo  ha lanciato una campagna su Kickstarter. La trovo un’idea stupenda, lo comprerei sicuramente

ferragamo chips

Ferragamo invece comincerà ad inserire dei chip dentro scarpe e borse per distinguere gli originali dai falsi

Immagine1

Se siete stufi di Depop, Ebay, Etsy e compagnia bella, forse vi può interessare Buyme4you, una app che permette di vendere/comprare tutto ciò che è fatto a mano e/o fatto in casa in modo geolocalizzato. La cosa bella è che si può comprare anche il cibo fatto in casa (sto pensando ad ipotetiche cene che non saprei cucinare). A differenza di eBay o Etsy dove chi vende deve fare il pacchetto, andare in posta e spedirlo e chi compra si deve sorbire le spese di spedizione che a volte sono addirittura superiori al prezzo del prodotto acquistato, sulla App si va a ritirare il prodotto direttamente da chi lo offre perché si trova nei paraggi, in un raggio tra 0 e max 50Km definito da chi compra. Questo permette anche di vendere prodotti con valore ridotto dato che si azzerano i costi di spedizione e chiaramente vendere anche prodotti non spedibili (come i cibi).

mira mikati presentation paris

Una delle cose che mi ha colpito di più della settimana della moda di Parigi è stata la presentazione di Mira Mikati, che ha allestito un gonfiabile enorme per bambini ed adulti. Una mia amica lo aveva affittato per i suoi 9 anni ed era stata una festa epica, lo voglio assolutamente per i miei 30 anni (haha)

PARO MASTERS OF NONE

Questo interesserà solo quelli che hanno visto Masters of None: il peluche di foca che appare in una delle puntate esiste veramente, si chiama PARO Therapeutic Robot ed è un robot usato per le terapie di anziani e malatiareyou am i

Avete visto anche ovunque il choker di velluto di Are you am I, la linea di Rumi Neely? Molto carino, esiste anche la versione con il fiocco e quello sottile in pelle (il mio preferito)

away-luggage

Sapevate che esistono delle valigie con il caricabatterie incorporato? LE VOGLIO. Sono di Away

carmelinas

Ho dei nuovi mocassini per la primavera e sono di un bel marchio spagnolo, Carmelinas. Il modello qui sopra sono i Tita, disponibili in vari colori

frontrrowshop

Se stavate cercando un bomber ma non volete il classico verde o nero, Frontrowshop ne ha uno carino bianco con dettagli

giada

Devo dire che mi piacciono le collezioni di questo marchio, Giada. Passo sempre dalla vetrina di Montenapoleone e nonostante trovo che siano pericolosamente simili a Céline, li trovo molto chic e minimali. Il prét-à-porter è disegnato da un italiano, Gabriele Colangelo anche se il gruppo è dei cinesi.

Immagine1

Due look che mi hanno colpita dalla sfilata Balenciaga F/W: gli occhiali con la mega catena (che sono simili ai Drew di Super) e lo scollo del maglione grigio e della giacca sopra. Bellissimi.

jil sander pre fall 16

L’altro giorno sono andata da Jil Sander  e devo dire che sia la collezione Fall/Winter che quella Spring/Summer sono molto belle. E’ interessante andare in negozio per vedere tutti i look che non hanno sfilato. Ci sono tante giacche con ruches, gilet lunghi e cappotti con bellissimi tagli e borse in colori brillanti. Adoro i loro capi minimali con un piccolo twist tipo le ruches

mango premium

Se invece state cercando un blazer per la Primavera, questo di Mango (Premium, ovviamente) in misto lino non sembra troppo male (per me il fatto che sia lungo è un plus). Bisogna vedere se il lino è sottile come un foglio di carta o se ha un po’ di sostanza. Decisamente carino anche il vestito in seta lungo bianco che si è visto su tante passerelle.

massimo dutti e topshop

Nuovo mini trend che ho notato recentemente: i mocassini con il tallone abbassabile! Ho comprato 3 scarpe per la primavera e tutte e 3 non mi vanno bene,vuoi perché sono scomode o perché le trovo dure (a forza di mettere scarpe di plastica ho i piedi delicatissimi) quindi ho deciso che non comprerò mai più scarpe su Internet – promessa che mi ero già fatta e che non ho rispettato (ovviamente le scarpe nuove sono sul mio Depop, magari ad altri 37 possono andare senza dare problemi). Queste sopra sono interessanti, no? A sinistra Massimo Dutti e a destra Topshop (peccato per il colore e per il fatto che forse saranno dure davanti?)

pixie market lemare

Per restare sul pezzo, quindi avere una camicia con le spalle scoperte, super di moda questa primavera, secondo me si può fare modificare una vecchia camicia: questa di Pixie Market a sinistra è un buon esempio e quella a destra di Lemaire è una camicia normale alla quale è stato tolto il colletto e abbassato lo scollo. Mi piace.

vans opening ceremony easter pack

Altre sneakers rosa! Evidentemente piacciono parecchio perché Vans ha collaborato con Opening Ceremony per questi due modelli “Easter pack

 

322E856A00000578-3491698-_Beautiful_One_girl_pictured_above_was_sent_her_picture_back_unc-a-13_1457998593761

Ha fatto scalpore James Fridman, un ragazzo che si è offerto su Twitter di modificare con Photoshop le foto di chi glielo avesse chiesto. Le richieste sono piovute ma invece che assecondare le richieste di ragazze che volevano avere gambe lunghe e visi alla Kylie Jennyer, ha risposto a modo suo, come a questa ragazza sopra, a cui giustamente ha detto che non ha bisogno di nessuna modifica per diventare più carina. Bravo James. Guardatevi le altre foto però, fanno morire dal ridere (praticamente ha preso in giro tutti quelli che volevano essere resi più belli)!

323A3F1F00000578-3493999-image-m-66_1458075586065

Hai detto egocentrismo? Kylie Jenner non si vergogna ad avere una gigantografia della sua faccia in salotto. Contenta tu, Kylie…

IMG_7859

Avete visto la collezione di Rodarte x OtherStories? Io sì e niente mi ha entusiasmata. Selena Gomez indossa forse l’unica cosa che avrei preso, una giacca in camoscio con inserti in pelo bianco (300 euro). Il vestito invece dal vivo è un po’ cheap

gallery-1458501176-spl1247846-012-colored

Non sopporto le donne incinta con le magliette corte. Non capisco perché devono apparire sexy (in questo caso anche con il reggiseno a vista, Chrissy non ce la puoi proprio fare, vero?) anche quando aspettano un bambino. Rilassatevi per 9 mesi, santo dio!

hbz-barneys-leandra-medine

Amo Leandra. Adoro come si veste! Qui con una borsa in visone simile ad un modello che ho visto in qualche sfilata (Céline?), un cappotto favoloso di Saks Pott e un abito azzurro to die for

loewe

Ecco la borsa di cui vi parlavo

konrad-annerud-foto-instagram

Esiste un sosia di Leonardo di Caprio! Uno svedese che ovviamente ha subito attirato l’attenzione di tutti. Si chiama Konrad, se volete seguirlo su Instagram

Rihanna-Anti-Tour-2016-Outfits02

Non mi interessa se è trash, dopotutto deve cantare su un palco. Adoro gli stivali che Rihanna ha disegnato in collaborazione con Manolo, che si allacciano addirittura in vita

Rose Schlossberg jackie kennedy

Sapevate che Jackie Kennedy ha una nipote molto simile a lei? Si chiama Rose Schlossberg e ha un canale Youtube dove posta video divertenti (a me non hanno fatto ridere ma credo che vogliano essere divertenti)

download

Miu Miu ha scelto di fare sfilare alcune modelle importanti per la sua sfilata Fall/Winter 2016, come Emily Ratajtowski e Irina. Non vedo come siano collegate con l’estetica della donna Miu Miu, secondo me non c’entrano nulla e servivano solo a fare parlare dello show (parere personale eh)

wangsquad

Molto cool la nuova campagna Wang e l’instagram creato apposta per pubblicizzarla, Wangsquad

Immagine1

Quanto è bella questa modella? Incredibile come un taglio di capelli sia in grado di cambiare un viso (e pazzesco come stia bene con frangetta e capelli corti, uno dei tagli che preferisco)

Alicia-Vikander-Louis-Vuitton-2016-Handbag-Campaign05

So che molti non saranno d accordo ma trovo Alicia Vikander di uno scialbo tremendo. Non ha niente che mi faccia dire “wow”, penso sia semplicemente carina ma niente di più. Evidentemente da Louis Vuitton non la pensano così e dopotutto che ne so io

Immagine2

Bellissimo questo editoriale di Harper’s Bazaar dove Francesco Clemente ha dipinto le modelle con gli abiti che indossano. Chissà se poi hanno potuto portarsi a casa anche i (bellissimi) quadri

marjan jonkman

Questa stagione hanno sfilato tante modelle nuove, tutte diverse. Non vorrei essere cattiva quindi lascerò a voi giudicare Marjan Jonkman. Capisco essere particolari ma io non esagererei durante i casting, eh

odette pavlova

Stesso discorso per Odette Pavlova. Mamma mia brr

 

odette lia pavlova

che devo aggiungere, con la sorella Lia, al mio post sui fratelli modelli

tumblr_o42fptckcz1qzh0vno1_400

Quanto è ingiusta la vita? Tua mamma era stupenda, tu sei stupenda e appari in copertina di Vogue Francia che non sei ancora maggiorenne. Sigh.

Per finire vorrei dirvi gli stivali in pitone che avete visto sul mio Instagram sono di Biancadi (l’ho scoperto per caso navigando in Internet)!

Share...
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on TumblrPin on PinterestShare on Google+
21/03/2016

Tags: ,

5 pensieri su “General mix of the week: 21 Marzo 2016

  1. Va ricordato che la pioniera dell’egocentrismo da camera fu Kelly di Beverly Hills, che già nel lontano 1991 aveva dietro al letto una gigantografia del suo volto in stile Marilyn di Andy Wahrol.
    Kylie, inchinati e porta rispetto, grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *