More venery. More love. More closeness.

“More venery. More love; more closeness; more sex and romance. Bring it back, no matter what, no matter how old we are. This fervent cry of ours has been certified by Simone de Beauvoir and Alice Munro and Laurence Olivier and any number of remarried or recoupled ancient classmates of ours. Laurence Olivier? I’m thinking of what he says somewhere in an interview: “Inside, we’re all seventeen, with red lips.”

[…]

I believe that everyone in the world wants to be with someone else tonight, together in the dark, with the sweet warmth of a hip or a foot or a bare expanse of shoulder within reach. Those of us who have lost that, whatever our age, never lose the longing: just look at our faces. If it returns, we seize upon it avidly, stunned and altered again.”

da questo bellissimo articolo di qualche anno fa scritto dall’allora 93enne Roger Angell per il New Yorker

25/07/2016

Tags: ,

5 pensieri su “More venery. More love. More closeness.

  1. C’e’sempre qualcuna che e’piu'”maestrina”di tutte!!!!!!! Semplicemente a traduzione mi sembra sensato per chi non parlala proporlo nessuna lingua oltre alla propria,ma permetterebbe di accedere a contenuti e conoscenze che diversamente potrebbero sfuggire!!!!! Ma siccome non si riesce a guardare oltre il proprio naso vorra’dire che miglioreremo tutte il nostro inglese e chi non lo conosce meglio che non acceda a questi contenuti!
    Con stima
    Paola

  2. Interessante…… Peccato che per chi non mastica bene l’inglese come me questi post non siano fruibili……
    Basterebbe aggiungere una traduzione……..non siamo mica tutte multilingue!!!!!!

    1. Mi permetto di dire che forse potrebbe essere una buona occasione per migliorare il nostro inglese:)
      Anche io ho bisogno di tradurre qualche parola, ma per un testo così breve risulta anche piacevole e non ruba tanto tempo!

      Grazie Giulia, sempre spunti interessanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *