Un pomeriggio a Chinatown

865B5604

865B5612

865B5627

865B5637

Un raro post di outfit dato che ho due foto a disposizione! Gentilmente scattate da Matteo Curti 🙂

I pantaloni sono Loeil, le scarpe Massimo Dutti, la borsa FrenzLauer, lo spolverino è un vecchio pezzo di H&M Trend e sotto ho un cardigan Issey Miyake (qualsiasi capo di Miyake è l’acquisto della vita, per quel che mi riguarda: non si stropiccia, diventa piccolissimo in qualsiasi borsa, è bello e non segue le mode!)

Share...
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on TumblrPin on PinterestShare on Google+
11/04/2016

Tags: , ,

17 pensieri su “Un pomeriggio a Chinatown

  1. questa marca L’oeil fa davvero delle cose stupende! peccato ci siano i costi di dogana e di spedizione dagli USA…speriamo aprano un sito europeo.

    1. sono pochissime e la dogana è inclusa! Io ho pagato sui 30 euro. Se compri piu di una cosa o fai una spedizione cumulativa con una tua amica vale assolutamente la pena, la qualità non è male!

      1. Aspetta, che vuol dire che la dogana è inclusa? Perché a me mette tanta ansia non sapere quanto sia che non compro neanche una molletta fuori dall’Unione europea. Illuminami tu che ne sai 🙂

        1. in certi siti la calcolano già nella spedizione! Non so come fanno ma in effetti quando è segnalato poi è effettivamente cosi.
          Siti che non hanno spese in più: STORETS, LOEIL, FRONTROWSHOP.
          Siti con spese di dogana a parte: REFORMATION.
          Non mi viene in mente altro ma chiedi pure!

  2. Ti seguo da tantissimo tempo, dal 2010, ti ho scritto spesso, non sempre condivido le tue idee ma ti leggo e ti guardo con piacere. Però qualcosa non mi tornava, soprattutto da quando grazie a snapchat ho inizato anche a sentire il tuo modo di parlare, di esprimerti, i tuoi outfit giornalieri, insomma qualcosa mi lasciava interdetta, come se mi sfuggisse qualcosa. Poi stanotte ho avuto un epifania, pensavo ad un libro, sonno di Murakami, la protagonista invece di dormire trascorre le notti a leggere (banalizzo per velocizzare) e mi sono ricordata di quando hai detto che invece di lavorare vorresti leggere e guardare film tutto il giorno, in quel momento ho capito cosa mi mancava: tu sei la perfetta incarnazione della prof.perfetta, di quella che tutte avremmo voluto alle Medie, quella coi fiocchi, coi vestiti carini, che non ti dice leggi ma che raccontandoti con passione le vicende dei libri che legge ti fa venire il desiderio di farlo anche tu, quella che raccontandoti un viaggio ti fa sognare di poterlo fare anche tu uguale, quelle che compra un pantalone con le nappine e fa in modo che le nappine diventino il tuo unico pensiero. Non so se sono riuscita a spiegarmi bene, il modo in cui racconti le cose mi evoca pensieri che associo alla pre adolescenza, a quando era tutto rosa e coi fiocchi, a vecchie edizioni di piccole donne, a cartoni animati giapponesi, a cose belle. E ora mi torna tutto.
    Buona giornata

  3. Sei la più bella di tutte! E che eleganza! Altro che la trash Sarinski!
    Ho due domande:
    – che shampoo/balsamo/trattamenti capelli usi per avere una chioma così lucente?
    – cosa ne pensi della collezione Pleats Please di Miyake?
    Baci e buon martedì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *