Scarpe: wishlist e acquisti 2017

Quest’anno ho preso una grande decisione: basta vestiti di merda.

L’anno scorso è stato un anno di transizione, perché nel 2014/15 ho buttato praticamente tutto quello che avevo, quindi nel 2016 ho ricomprato tutti i capi basics che metto quotidianamente. Il 2017 però sarà l’anno in cui comprerò solo cose belle.

A cominciare dalle scarpe! Sapete che le amo, però stranamente non ne compro tante. La mia collezione di scarpe invernali consiste in

  • Stivali over the knee in camoscio nero (di Mango, li metto raramente quindi non volevo spendere una follia)
  • stivali al ginocchio in pitone con tacco medio (li amo)
  • monk shoes nere in pelle
  • stivaletti neri in pelle con tacco largo da tutti i giorni (Vagabond)
  • sneakers in pelle bianche (Gianvito Rossi)
  • mocassini in velluto blu (Gianvito Rossi)
  • stivaletti con tacco alto e largo (che metto pochissimo perché non metto tacchi)
  • pumps in camoscio nere (che metto solo la sera, a volte)
  • Tabi boots azzurro cenere (Maison Martin Margiela)

In realtà non mi servono altre scarpe ma ho sempre sotto mano una wish list: vi parlato in questo post dello stivaletto perfetto, oggi vi elenco alcune scarpe non esattamente basiche ma che secondo me migliorano un outfit noioso

11693125_8039937_1000

n.21

Lo so, sono assurde, sono pesantissime, non sono per tutti ma le adoro! Proprio così, in marrone

balenciaga Broken heel Patent Leather Ankle Boots

Balenciaga

Le scarpe per una ragazza cool (infatti le ho viste su Leandra di Man Repeller).  Scontate in questo momento a Milano

balenciaga-womens-ankle-bootie-with-silver-stud

Balenciaga

Vorrei qualcosa del genere (tacco sottile, allacciate davanti) per la sera! Le trovo super sexyisabel marant danae

Isabel Marant

Le Danae di cui vi ho già parlato, in pitone. Potrei fare la pazzia perché sono scontate in questo momento

marco de vincenzo

Marco de Vincenzo

Amo di un amore sconfinato queste scarpe ma purtroppo il mio numero è esaurito ovunque

330043absc.07ny_1

Céline

Le sogno da qualche stagione, ma purtroppo non vanno in saldo e 600 euro mi sembra un’esagerazione

 

img-thing

Comme des Garçons

Non costano tanto ma non mi decido a comprarle perché sono sicura che più sneakers ho, più sneakers indosserò (mentre vorrei cercare di vestirmi meno casual)8365.2.1

N.21

Non ho dimenticato queste ciabattine, che ormai il marchio ripropone ad ogni stagione. Le trovo meravigliose e le vorrei nella variante più pazza che esista, tipo questa ricamata

 

NEW ENTRIES

valentino-pink-tan-go-patent-leather-pumps-product-1-18903787-2-792564204-normal

Valentino

Ho comprato le Tango, in vernice rosa. Niente altro da aggiungere.

506212566-Berry-172bfee4-

Steve Madden

sono minimali, il tacco è comodo ma non piattissimo, il cinturino è sottile. Le ho prese in rosso, per darmi una botta di vita. Sono la copia esatta di un modello di Stuart Weitzman.

0400090037516-granata-c4c8b93e-

Gianvito Rossi

i famosi sandali Portofino di Gianvito sono un modello iconico del brand: ho preso la versione con il tacco 8 cm, decisamente più portabile del tacco 10, in camoscio rosso (perché questa fissazione con il rosso? Mah)

791059_in_pp

Gianvito Rossi

Un paio di slingbacks in vernice nera, su cui applicherò un pom pom di pelo nero 🙂 Ho intenzione di indossarle solo ed esclusivamente con outfit super formali e rigorosamente con i jeans, come insegna Elin Kling

whistles-lister-open-back-loafer

Whistles

Anche qui, not everybody’s cup of tea ma le amo troppo e non vedo l’ora torni il caldo per sfoggiarle!

Direi che per la primavera sono coperta, che dite?

17/01/2017

Tags: , , ,

19 pensieri su “Scarpe: wishlist e acquisti 2017

  1. Ciao Giulia, noto che sei una fan delle ciabatte/ciabattine. Conosci già Le Monde Beryl (la prossima collezione sarà composta da splendidi satin mules) e Sanayi 313?

  2. ciao Giulia hai qualche sito da consigliarmi dove potrei trovare le sneakers Comme des garcons per All star? Le ho trovate solo su siti americani ma mi spaventano le tasse della dogana…

  3. Le monk shoes da dove provengono?
    Ne sto cercando da tanto un bel paio da donna, di qualità ma che non costino un’esagerazione

  4. Ciao Giulia!Ottima selezione, come sempre;brava! Posso chiederti se le tango le hai trovate in saldo?Grazie

  5. Ah… Le Tango, che sogno!
    Restando a ciò che mi posso permettere, dove hai acquistato le Steve Madden?
    Grazie

  6. perché metti raramente i tacchi alti? io, se fossi alta come te, metterei dei trampoli tutti i giorni per troneggiare e mangiare il riso in testa a tutti! 😀
    (purtroppo sono un nano da giardino)

    bellissimi quei sandali GR e le Valentino rosa

  7. Ciao Giulia! Scusami, un’info di servizio 🙂 le Tango vestono abbondanti? Leggevo che vestono un mezzo numero in più. Le vorrei acquistare online ma temo di sbagliare.
    Grazie!

  8. Adoro le Tango, costano tanti soldini ma sono una scarpa adatta a qualunque outfit. Ne ho un modello simile (ma che non si avvicina minimamente alla bellezza delle originali). Per ora mi limito a pinnarle su Pinterest e a sgranare gli occhi sull’e-shop di Valentino… :’)

    1. Ah, devo dire che non scarterei niente di questa wishlist. Ottima anche la scelta dell’altezza del tacco non esagerata, così si indossano più volentieri e più spesso queste scarpettine deliziose!

  9. Ciao gioia, bentornata!! Evviva i rientri con tanti bei progetti (sulle scarpe)! Io e te sulle scarpe non ci ritroviamo tanto, però ti passo in toto: le “cancan” nere di Balenciaga (non fartele scappare, le sto cercando anch’io dove guardo?), tutte le Gianvito (obviously), le Tango di Valentino, fantastiche le Di Vincenzo con le ruches e le Comme de G. Ni per il pitonato (gusto personale). Ovviamente la Zietta NON passa tutte le “ciabatte” (le odio in casa, figurati fuori) e le Celine che sono simili a quelle che portava mia nonna dopo gli 80 (e che erano moooolto più belle!). Baci.

  10. Belle le steve madden, molto belle le tango e le gianvito rossi, tutto il resto per me è un grande no. Anche se sono di moda le scarpe brutte, ai miei occhi sempre scarpe brutte rimangono, insomma… tipo quegli stivaletti di balenciaga: sono sgraziati, uccidono la gamba anche la più filiforme e il colore è discutibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *