3 giorni a Barcellona

Con mesi di ritardo eccomi qui con il post sul mio weekend lungo a Barcellona dello scorso autunno. Vi ho chiesto consiglio su Snapchat e mi avete risposto in tantissimi, quindi ho stilato il mio solito piano excel diviso per zone, di modo da fare più cose possibili (si, sono un po’ OCD).

IMG_2080

Partiamo dalla sistemazione: dovevamo andare a casa di un’amica ma all’ultimo momento i piani sono cambiati ed essendo in 6 abbiamo trovato posto tutti insieme solo in Ostello, l’Urbany Hostel. La posizione era strategica e la camerata non male. Pulito e organizzato.

P1010125

IMG_2087

GIORNO UNO

Sveglia con calma e pranzo alla famosissima CERVESERIA CATALANA, a quanto pare un’istituzione per le tapas. Preparatevi ad una LUNGA coda, perché non si può prenotare

IMG_2090

IMG_2091

Però ne vale la pena.

Da lì, potete fare una passeggiata fino alla Casa Batlò,

P1010126

P1010101

e poi proseguire verso la Rambla e al quartiere Barceloneta, fino alla spiaggia

P1010103

P1010106

IMG_2094

Ci siamo poi concessi un aperitivo al SALT, sotto l’hotel W

P1010104

P1010105

e per cena, paella al La Fonda, nel Barrio Gotico, un posto carinissimo

IMG_2170

GIORNO 2

TOUR BUS!! Sapete che io sono una grande fan del City Sightseeing e Barcellona è la città perfetta dove prenderlo: c’è tantissimo da vedere e le distanze non sono piccole. Se il tempo è bello vi consiglio di prendere il biglietto per due giorni, così vi farete depositare in tutti i punti principali d interesse senza faticare. Le file sono lunghe ma si muovono veloci.

Una visita al Parc Guell è d’obbligo

P1010108

P1010110

P1010111

 

Niente di meglio che un po’ di sunbathing sul bus

P1010114

P1010115

P1010116

P1010129

IMG_2123

Ok ero un po’ stanca, va bene?? >.<

Dopo un’intera giornata di bus, aperitivo al

El bosc des fades, un Pub adorabile sulla Rambla, dove sembra di stare in una foresta incantata

IMG_2112

E poi serata al famoso RazzMatazz

IMG_2195

Altri club che mi avevate consigliato

Apolo . Nasty mondays

La chapelle – gay bar inUniversitat

GIORNO 3

Tour verde con il bus e stop alla

Fondazione Joan Mirò

IMG_2159

P1010118

P1010120

e allo stupendo padiglione Mies van der Rohe , forse il mio punto preferito della città

IMG_2177

IMG_2224

P1010135

P1010137

P1010140

Pranzo da Brunch&Cake (Mi hanno consigliato anche Travel& Cake per i dolci), davvero delizioso, consigliatissimo

IMG_2180

P1010145

Un giretto al Macba, il museo d’arte contemporanea

P1010148

e una visita al bellissimo Palau de la musica catalana: potete guardare la struttura e prendere qualcosa da bere al bar, oppure fare proprio la visita guidata (mi sembra fosse piuttosto cara)

P1010152

P1010157

Il bar è comunque bellissimo

P1010153

Noi abbiamo preso un aperitivo allo stupendo El Nacional, una ex struttura industriale rimessa a punto con tanti piccoli bar al suo interno, tutti arredati in modo diverso

P1010158

P1010159

P1010160

P1010163

P1010165

Una visita rapida al Museo dell’ Erotismo, molto divertente, aperto fino a tardi

P1010123 P1010124

GIORNO 4

Casa Batllò! Assolutamente da vedere, prenotate su Internet i biglietti per evitare le lunghe code

P1010095

IMG_2095

P1010097

IMG_2204

IMG_2209

P1010167

Pranzo da Taller de Tapas, un posticino che abbiamo trovato per caso

P1010169

Passeggiata fino all’Arco di Trionfo, e poi quartiere del Born, l’area del Carrer del comerc, il Parco, Plaça Espanya con le sue fontane

P1010173

P1010174

Altri consigli

MANGIARE

COLAZIONE

-Cafe Granja viader
-Caelum, dolci, all altezza del museo erotico sulla Rambla
-Cafè de L Opera, assaggiare i churros al cioccolato

Vicino Rambla

-Navarra, passeig de gracia – vegetariano con cucine a vista
-Tragaluz in Rambla da Catalunia
-La Boqueria, mercato sulla Rambla
-La castanya tapas bar nel Barrio Gotico

Vicino al mare

-Bar Bitacora
-Bar la Plata, locale piccolissimo che fa pesce
-La Malandrina, carne argentina a prezzi stracciati
-Bar Celta per il polpo

Vicino al Raval

-Cera 23

Vicino Palau della musica catalana
-Mosquito – vietnamita
-Paradeta – pesce fresco cucinato al momento come si vuole, vicino parco zoologico
-Casa Lolea

DOPOCENA

-First, cocktail bar
-Harlem jazz club
-Sugar, cocktail bar
-Bar Mariatchi – all inizio della Rambla
-Nevermind – cocktail bar con pista da skate all interno
-Hotel 1898, cocktail sul tetto
-Jamboree in Plaça reial
-Bar Marsella, bar bohemien fuori dal tempo dove bere l’assenzio
-Pesca salada, cocktail particolari vicino Raval
-Anthic theatre, bar con un albero al centro
-Gatamala, bar di quartiere, per ogni birra una tapa
-Pipa Club, secret bar anni 30 vicino alla Sagrada Familia
-Boca Chica per i cocktail
-Dry Martini

ALTRE COSE IMPRESCINDIBILI DA VEDERE

-Sagrada Familia, la basilica di Gaudì, che avevamo tutti già visto

-Il Labirinto di Horta, gratis la domenica, lontano dal centro quindi vi serve almeno mezza giornata

 

Share...
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on TumblrPin on PinterestShare on Google+
29/03/2017

Tags:

Un pensiero su “3 giorni a Barcellona

  1. Ciao stellina. Andrò a Barcellona a Maggio per la terza volta. Mi servirà senz’altro per cambiare un po’ i posti dove mangiare… Tanti kisses.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *