Sbiancamento dentale: l’ho provato

Sono anni che provo a sbiancare i miei denti. Voglio un sorriso immacolato, splendente, bianchissimo.

Ho testato tutti i metodi in commercio: dentifrici che promettono miracoli, striscette sbiancanti (quelle americane, che dovrebbero essere particolarmente forti), sbiancamento al led in un centro estetico (si sono sbiancate solo le palette, lasciamo stare), bicarbonato sullo spazzolino (ho paura di avvelenarmi e comunque non funziona).

Inutile dirvi che niente di tutto ciò ha funzionato, perlomeno sui miei denti, che non sono particolarmente gialli. Ho deciso quindi di affidarmi ad un professionista e mi sono rivolta al Dottor Mario Lisa, che ha uno studio dentistico ben avviato a Milano.

Perché non andare in un centro medico o in altre strutture dove il trattamento è meno costoso, direte voi? Come è possibile che uno sbiancamento dal dentista costi esattamente il doppio rispetto al costo che si può trovare in altre strutture?

Perché le apparecchiature usate sono le migliori sul mercato (solo l’apparecchiatura usa e getta per lo sbiancamento dal dentista costa 100 euro) e il risultato garantito.

Ero abbastanza impaurita anche dallo sbiancamento professionale (bleaching), perché si sentono brutte storie di smalto rovinato, denti ipersensibili etc. ma la tecnica che si esegue in poltrona e che sfrutta l’azione di agenti sbiancanti chimici a base di perossido di idrogeno al 35-38% non è per niente pericolosa per i denti: la sostanza penetra nella struttura del dente, innescando reazioni di ossido-riduzione che scompongono le molecole delle macchie in composti più piccoli, incolori e facilmente eliminabili.
Il tutto dura 40 minuti, bisogna soltanto accertarsi di non mangiare né bere cose colorate e si può tornare qualche giorno dopo in studio per un richiamo.
L’intensità dello sbiancamento dipende ovviamente da diversi fattori, come abitudini alimentari personali, concentrazione di principio attivo e tempo di posa, eventuali abitudini viziate del paziente.
In ogni caso, un intervento professionale garantisce il miglior risultato possibile e un visibile cambio di colore del dente. Magari non uscirete con un bianco abbagliante in bocca ma di sicuro con i denti più chiari di quando siete entrati.
L’unico effetto indesiderato che ho notato è stata una leggera sensibilità termica ai denti il primo giorno, dopodiché tutto normale.

Immagine1

Eccomi prima e dopo. Noterete 3 cose:

1 la fotocamera dell’Iphone deforma i tratti del viso

2 il trucco fa la differenza (specialmente il mascara!)

3 nella prima foto i denti dopo gli incisivi sono giallini, nella seconda no

Se vi interessa provare lo sbiancamento dentale, il costo abituale che il dottor Lisa propone è di 480 euro ma se scrivete allo studio (Info@studiomariolisa.it oppure Assistenti@studiomariolisa.it) facendo il mio nome vi costerà 380.

Se poi voleste provare altri trattamenti in studio, sappiate che è possibile usufruire del famoso INVISALIGN, la tecnica per raddrizzare i denti con mascherine rimovibili invisibili, e che il Dottore pratica anche la Radiofrequenza, l’ applicazione di onde diatermiche per un ringiovanimento cutaneo.

Share...
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on TumblrPin on PinterestShare on Google+
03/04/2018

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *