Film in uscita nel 2018 (si spera)

Il film che ho più voglia di vedere! La storia è quella di un ragazzo che vive con la nonna e conduce un’esistenza tranquilla fino a che non scopre la musica e la cultura punk. Adoro le storie adolescenziali di ribellione e questa mi sembra interessante. Il regista è un esordiente ma gli attori e i produttori sono dei giusti, quindi promette bene.

Charlize Theron è la protagonista di questo film che racconta la storia di una mamma stanca. Non una cattiva mamma, che si vuole ribellare e lasciare tutto o simili, semplicemente una donna che non ce la fa più. Arriverà però una tata ad aiutarla, con la quale instaurerà un legame speciale

Scritto e diretto da Gus Van Sant, il film è basato sull’omonima biografia del vignettista satirico John Callahan, interpretato nel film da Joaquin Phoenix. Il cast è stellare: Rooney Mara, Jonah Hill, Jack Black e Mark Webber. Dopo aver trascorso l’adolescenza tra alcol e droghe, John Callahan all’età di 21 anni è vittima di un grave incidente automobilistico, che lo lascia paralizzato e costretto su una sedia a rotelle. Per sfuggire all’alcol e alle sofferenze, trova nel disegno una terapia per risollevarsi. Chi meglio di Joaquin poteva interpretarlo?

Film d’animazione in stop motion scritto, diretto e co-prodotto dal regista preferito di tutti, Wes Anderson. In uscita a Luglio su Amazon negli USA, è ambientato nel 2037, quando tutti i cani del Giappone vengono messi in quarantena su un’isola di rifiuti a seguito della “influenza canina”. Cinque cani, stufi della loro decadente esistenza segregati dal mondo, incontrano un ragazzino, Atari, che giunge sull’isola per ritrovare il suo cane Spots. Dovranno proteggerlo dalle autorità giapponesi che lo vogliono riportare indietro.                    A Febbraio Wes ha vinto l’ Orso d’argento per miglior regista al Festival di Berlino e ha dichiarato che è stato influenzato dai film di Akira Kurosawa per la pellicola.

Keira Knightley, Mackenzie Foy, Helen Mirren e Morgan Freeman sono i protagonisti del nuovo colossal Disney, Lo schiaccianoci e i quattro regni. La pellicola è l’adattamento cinematografico del racconto Schiaccianoci e il re dei topi di E. T. A. Hoffmann e del balletto Lo schiaccianoci di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Uscirà in America a Novembre

Il ritorno di Mary Poppins! Rob Marshall è il regista del sequel del classico Mary Poppins del 1964, e dell’adattamento cinematografico del libro del 1935 Mary Poppins ritorna, scritto da P. L. Travers (esiste questo libro?? Non lo sapevo). La storia, ambientata nel 1930 a Londra, vent’anni dopo il primo arrivo di Mary Poppins, vede Jane e Michael Banks ormai cresciuti, con Michael che vive ancora nella casa al numero 17 di Viale dei Ciliegi. Vive lì con i suoi tre figli, Annabel, John e George nonché la governante Ellen. Dopo che Michael subisce una perdita personale, Mary Poppins torna nella famiglia Banks con il lampionaio di strada Jack e l’eccentrica cugina Topsy. Emily Blunt è la perfetta protagonista di questo film che purtroppo uscirà a Natale, quindi temo lo vedremo a fine 2018.

Vi ho già parlato della nuova fatica di Amy Schumer in questo articolo: una donna normale si sveglia improvvisamente vedendosi bellissima, pur non essendo cambiata minimamente. La rinnovata fiducia in sè la renderà capace di imprese impossibili. Adoro Amy Schumer quindi sono impaziente di vederlo, anche per il messaggio che comunica

Penelope Cruz e Javier Bardem tornano a recitare insieme in Escobar, il fascino del male, basato sul bestseller di Virginia Vallejo, Loving Pablo, Hating Escobar. La storia è facilmente intuibile dal trailer

L’esordio alla regia di  John Carroll Lynch ha come protagonista uno spassosissimo Harry Dean Stanton, un ateo novantenne che lotta contro la vecchiaia. Purtroppo Harry è mancato lo scorso anno ma pare che questa sua ultima fatica sia davvero bellissima

Black comedy con debutto al Sundance del 2017 e appena uscito in America, è un altro debutto alla regia, questa volta di Cory Finley, e parla di un gruppo di adolescenti annoiati e cattivi che progettano un omicidio. Non ho ancora capito se i teen thrillers mi piacciono ma pare le recensioni siano positive

Co-scritto, diretto e interpretato da Adam Sandler, è il primo dei 4 film che l’attore e regista dirigerà per Netflix. I figli di Adam Sandler e Chris Rock stanno per sposarsi ma l’organizzazione del matrimonio si sta rivelando più difficile del previsto.

Avrei dovuto includere questo film nel post dei film indie in uscita nel 2018! Mackenzie Davis è la protagonista del film in arrivo nei cinema americani il 4 maggio. La problematica Izzy (forse vi ricorderete di lei per averla vista in una puntata di Black Mirror) scopre che il suo ex fidanzato sta per celebrare il suo fidanzamento con la sua ex migliore amica. Avrà una giornata di tempo per andare alla festa e rovinare i loro piani

Scritto e diretto da Atsuko Hirayanagi, è stato proiettato a Cannes nel 2017 e sembra veramente divertentissimo. Una ragazza giapponese, Setsuko, si innamora del suo insegnante di inglese. Quando sua nipote se ne va in California con lui, Setsuko e sua sorella la vanno a cercare

Rachel Weisz e Rachel McAdams sono le star di questo film in uscita in Aprile che metto in lista per onore di cronaca ma che non mi sembra esattamente un capolavoro

Già meglio, anche se non mi convince particolarmente, questo film con Alicia Vikander e Eva Green, due sorelle in viaggio per l’Europa verso una destinazione misteriosa.

Dramma inglese ambientato negli anni ’60 con Elisabeth Moss come protagonista, che indaga sul trattamento delle persone considerate matte ai tempi.

Il ragazzo di The end of the fucking world e la bambina di Little Miss Sunshine sono due adolescenti rivali: lui ribelle, diverso da tutti,  gender-bending approdato in una scuola ultra conservatrice (mandato dalla madre, la sempre fantastica Bette Midler), lei cheerleader e beniamina delle folle. Interessante!

16/03/2018

Tags: ,

4 pensieri su “Film in uscita nel 2018 (si spera)

  1. Laing è il mio psichiatra favorito, non ho idea di come riusciranno a rendere sullo schermo il corpus del suo lavoro… Ma lo guarderò, gli interpreti sono bravi attori. Vedremo.
    Amy Schumer no, ti prego (piaceva anche a me, eh), questo film in America è già stato – giustamente – distrutto. 🙁

  2. Me li sono segnati tuttiiiahahahahahahaha non vado al cinema da due anni, chissà se riesco ancora ad abbassare il seggiolino pieghevole senza schiacciarmi un dito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *