I pochi siti che ancora leggo con piacere

Ormai nessuno legge più i blog, è questa la triste verità.
Peccato per me, che mi impegno molto per tenere aggiornato il mio, e peccato per tutti quelli che fanno altrettanto.
Purtroppo le persone vogliono vedere solo foto, contenuti sempre aggiornati e immediati, fruibili in pochi secondi.
A me invece piace ancora leggere articoli interessanti, scoprire cose nuove e conoscere le idee di altre persone in tema di moda, magari che non siano fatte con lo stampino su mille altre.
Ecco quindi una lista di siti che controllo quotidianamente (grazie a Bloglovin, sempre sia lodato).

ITALIANI

Blueisinfashionthisyear

La mia amica Erica ha uno dei pochi blog di moda che secondo me vale la pena seguire: presenta i trend indossati dalle influencer, dà le sue opinioni in tema di moda, ha uno stile molto personale che traspare dai suoi articoli, fa bellissime recensioni beauty di prodotti di nicchia e profumi e si vede che dietro ogni post c’è ricerca e interesse vero

Blogfrivolopergenteseria

Ok sono di parte, è il blog della mia migliore amica, ma il sito della Mele è davvero bellissimo: tratta di cinema degli anni 50, posta con grande frequenza articoli ricchi di dettagli, mette a paragoni film, li divide in categorie… è una vera e propria bibbia del vecchio cinema americano, quindi se vi interessa il genere non potete perdervelo

Gynepraio

Valeria scrive proprio da dio. Adoro le sue storie personali, le sue recensioni beauty onestissime, la sua posta del cuore (che è nata su Snapchat e che seguivo religiosamente), i suoi consigli e soprattutto la sua newsletter, l’unica che non finisce immediatamente nel mio cestino perché piena di spunti interessanti e per niente autocelebrativa. Seguitela e la amerete anche voi (postilla: è l’unica mamma che conosco che non rompe le scatole h 24 parlando di suo figlio, peraltro bellissimo)

MODA

Manrepeller

Il mio sito preferito al mondo, oserei dire. Leandra ha cominciato tanti anni fa e seguo il suo blog, ormai diventato un impero, dagli albori. Purtroppo lei scrive poco ma il suo team è bravissimo e tutti gli articoli sono interessantissimi, sono interessantissimi, trattano degli argomenti più disparati. I miei preferiti sono gli “office à propos” (una volta al mese mostrano come si vestono per andare a lavoro), la lista dello shopping dove parlano tra di loro di cosa vorrebbero comprare, gli articoli di attualità. Ma c’è anche l’oroscopo, il tema del mese, gli articoli sui nuovi brand… insomma, leggo e amo (quasi) tutto.

Redcarpetfashionawards

Ogni giorno Catherine posta religiosamente i look dai red carpet di tutto il mondo, con commenti sempre educati ma molto veri e personali. Adoro leggere le sue recensioni e ammiro la sua sterminata cultura di tappeti rossi, si ricorda qualsiasi look degli ultimi 10 anni

Highsnobiety /Hypebeast

Non me ne frega nulla di sneakers, streetstyle e roba hype ma bisogna stare al passo con i tempi, quindi controllo questi due siti per capire cosa sta succedendo nel magico mondo delle persone cool. Le collaborazioni da non perdere, i rapper più fighi e lo streetstyle più assurdo sono tutti su questi siti

TheSartorialist

Lo so, non scrive molto ma fotografa sempre persone interessanti e adoro i suoi commenti sui look. Ha sempre un occhio speciale dopo tutti questi anni

SITI TECNICI SULLA MODA

Thefashion law

Sito “tecnico” di news sulla moda, articoli che svelano i retroscena dell’industria e reportage specifici. Alcuni degli ultimi titoli per farvi capire sono: “The state of influencer marketing in fashion, luxury and cosmetics”, “Karl Lagerfeld on the Speed of Fashion, His Chanel Successor & Being Hated” e “When is inspiration inspiration and not imitation?”

Fashion Editorials/ FashionGoneRogue

Non compro giornali da anni ma dovrò pure essere a conoscenza di cosa c’è dentro?! Questi due siti raccolgono tutti gli editoriali del mondo

WGSN /WGSN insider

La mecca dei nuovi trend, tutto quello che va di moda e che verrà. Io ho un account su WGSN  ma se non volete pagare c’è la versione blog del sito, altrettanto curato

GIORNALI ONLINE

VOGUE.COM

for obvious reasons

T Magazine

Solo per gli articoli di Alexander Fury, il mio giornalista di moda preferito (se non lo fate già, seguitelo su Instagram)

DAILY MAIL

Io e il mio amico Andre scherziamo sempre sul fatto che siamo ossessionati dal DailyMail. Beh, non c’è niente da ridere, è vero. Il sito inglese di gossip più trash del mondo è una vera e propria droga, ci passerei le ore e sogno di fare la copy per loro (“Selena Gomez steps out with yellow nailpolish!!”), sono capaci di tirare fuori articoli interi su dettagli irrilevanti e tutte le volte li apro!

WHOWHATWEAR

Quasi un blog di moda, tratta argomenti leggeri ma copre i trend del momento “facili” (quelli che si vedono su Instagram, per intenderci)

18/04/2018

Tags:

16 pensieri su “I pochi siti che ancora leggo con piacere

  1. anche io come blog leggo il vostro “trio” (Giulia-Valeria-Erica 🙂 )
    RCFA mi piace un sacco l’ autrice ha una costanza pazzesca a seguire tutti i red carpet, io non ci riuscirei..

  2. ho scoperto che Betty del blog di Betty, ha riaperto il suo blog vecchia maniera e la cosa è stata accolta positivamente
    a me i social hanno totalmente stufato su tutti i fronti, per la maleducazione crescente, l’omologazione, l’appiattimento dei contenuti
    continuo ad essere dell’idea che ci sia un’inversione di tendenza, anche qui sul tuo blog mi pare che i commenti siano in ascesa rispetto ad un periodo di stallo o sbaglio?

  3. Amica <3 grazie per la menzione! Condivido appieno quello che dici, forse la chiave (per sopravvivere eh, non per avere successo) è comunque trovare una via di mezzo tra lo scrivere ciò che ci piace ed appassiona, prestando però attenzione all'interesse e il coinvolgimento dei lettori. O almeno questo è quello che provo a fare 😉

  4. Ciao Giulia, sono molto felice di questo post perché sono sempre stata curiosissima di conoscere le tue “fonti” (o almeno anche solo il 5% di esse). Sembrerò bimbaminkia pur avendo la tua età ma fa lo stesso, per me sei un’ispirazione per come ti documenti e ti informi su tutto!

    Forse mi illudo ma io non penso che la gente non abbia più voglia di leggere, certo i grandi numeri non li fanno più i blog “scritti” ma sinceramente se uno si trova la sua nicchia (come può essere un esempio lampante il blog della Mele), che male c’è? Alla fine i blog in origine nascevano per condivisione e non per guadagno.

    Io spero che tu e tutti quelli che hai citato e che seguo con grandissimo piacere continueranno a scrivere, a volte mi leggo anche i tuoi post passati e sono ancora super interessanti! Voi persone con vite intellettuali “piene” avete il dovere morale di spargere almeno un po’ del vostro sapere 😉 E anche in questo caso grazie mille per tutti questi spunti!

  5. Purtroppo le persone non hanno più voglia di leggere e la blogosfera è piena di blog che sembrano scritti con il copia incolla.
    Praticamente leggo quasi tutti questi siti, Red Carpet Fashion Awards l’ho scoperto anni fa e quando ha chiuso per qualche mese mi sono sentita persa. Nessuno segue i red carpet come Catherine. Meno male che ha cambiato idea…
    Quelli Italiani, a parte Blue is in fashion this year, non li conoscevo ma ho guardato e mi piacciono.
    Non so tu ma credo che sia anche una questione di scrittura. Saper scrivere è un’arte e non è che tutte le blogger lo sappiano fare, anzi.

    1. ma quelli Noemi non sono nemmeno classificabili come blog, sono solo operazioni di SEO per attirare i visitatori, infatti sono quasi sempre blog affiancati ad attività commerciali

      se Catherine e altre sono tornate sui loro passi, un motivo ci sarà
      tra l’altro ho letto un’intervista ad un imprenditore che tutti penso conosciate, dove diceva che il futuro è nelle property digitali più che nel personaggio da social

      i social a me, ribadisco, sembrano molto in decadenza, andranno bene per le blogger filtro-faccia-marroni che sponsorizzano prodottini commerciali e di basso livello o per le aspiranti starlette (in Italia molto diffuse, sigh), ma la nicchia più esigente esiste eccome

  6. Grande Gynepraio, già il nome secondo me merita!
    E’ un peccato che non si leggano più i blog, negli ultimi mesi molte blogger che seguivo hanno annunciato di volersi prendere una pausa perché appunto credono non abbia più senso il loro lavoro. Questa cosa mi rattrista molto perché secondo me ci perdiamo tutti. Mi dispiace non poter più approfondire nulla.
    Io leggo il tuo religiosamente da anni e pochi altri. Guilty pleasure IntoTheGloss, solo per vedere a che livello di consumismo siamo arrivati. Leggevo Garance Doré ma ormai mi annoia da morire.
    TheSartorialist è l’unico che ha senso si sia spostato più su Ig…

    1. grazie mille 🙂
      si concordo, garance noiosissima
      intothegloss posta molto ma parla sempre di prodotti di difficile reperibilità in italia quindi a volte leggere è solo una tortura!

  7. Grazie amica, che bella recensione!!
    Concordo anche su tanti altri blog/siti che hai segnalato qui.
    Ok, il daily mail magari in effetti non lo leggo, ahaha!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *