Ask papà-razzo: una rubrica di moda maschile

Già conoscete Papà-razzo, ossia mio padre. Dopo la rubrica “papà-razzo knows best“, dove dispensa dad jokes e critica i miei look, ho deciso di inaugurare una nuova rubrica in cui parleremo di moda maschile.

9a2be761-c5df-431c-b0e2-7aac8d396476

Ecco papà-razzo nel suo habitat naturale, l’ufficio.

Non tanti uomini mi leggono ma so che ci sono tante fidanzate disperate là fuori, che vogliono buttare quelle vecchie magliette a cui i loro ragazzi sono tanto affezionati ed indirizzarli verso la strada dell’eleganza, della vita adulta, basta vestirvi da adolescenti che ormai avete un’età.

Ho deciso di rivolgermi a mio padre per capirci qualcosa in più di camicie, calze, completi maschili, cravatte. Credo sia la persona giusta perché tutti mi dicono che è un uomo molto elegante e non l’ho mai visto in maglietta (unica eccezione: la polo, in occasioni estremamente informali) o scarpe da ginnastica.

Queste sono le risposte alle prime domande che mi avete chiesto via Instagram, se ne avete altre scrivetemele pure nei commenti e risponderemo nel prossimo post!

1

Matrimonio civile in campagna, cosa ci si mette? Completo o spezzato?

Direi uno spezzato sobrio, senza  fazzoletti  al collo (come  i mungitori  di vacche) o camice  a  quadretti  super  colorati. Al massimo una camicia senza  cravatta  bianca a  quadretti  azzurri piccoli.

2

Le calze devono essere abbinate all’abito o alle scarpe?

Preferisco abbinarle alle scarpe. In ogni  caso un  blu  scuro,  filo  di scozia, a costine (così  stanno più  su), ovviamente a  gamba  lunga,  vanno sempre bene. Se il vestito  è  molto  sportivo si può “spaccare” con un  paio  di calze colorate, tinta  unita (non a righe).

3

Come ci si veste eleganti di giorno in estate?

Completo  grigio  chiaro (ma  non troppo), scarpe marrone testa di moro (quelle nere, lucide, le riservo per la sera; abbinate a cintura nera), cintura idem,  camicia  chiara, collo della  camicia un po’ alto, magari senza cravatta  Se invece l’occasione è particolarmente seria, una  cravatta un po’  colorata. Se il completo  grigio  fa  un po’ troppo  “ferroviere” o  “controllore autobus”,  un  bello spezzato con pantaloni grigio  non scuro, giacca blu  o  blu elettrico; la  pochette ravviva  molto .

4

Che accessori sono permessi? Tracolle, borselli, 24 ore?

Mai !!!!  Slo per  lavoro, se devo andare  in tribunale o  ad un incontro  di lavoro,  uso  uno  zaino  piatto  (con poche  tasche e tascone esterne), non grande, da portare anche  per il manico,  non necessariamente a spalla.

ndr: papà-razzo va in giro con il marsupio, rigorosamente a spalla >.< dove tiene portafoglio, cellulare e chiavi. Sono anni che cerco di farlo sparire. Passo e chiudo.

5

La cravatta: in quali occasioni? Come abbinarla?

La cravatta la abbino al vestito, mai  tinta su  tinta; deve staccare un po’. A meno  che non sia una cerimonia  particolarmente importante : in questo  caso blu  a pallini  piccolissimi  bianchi  o grigia. La  si mette  se  l’occasione la  richiede: se l’incontro è di lavoro la  metterei  sempre; se  l’incontro è tra amici  direi  di non metterla;  se  l’incontro è  tra conoscenti, magari al  ristorante, di sera, la  metterei.  Anche  di  giorno  la metto,  a seconda  delle  occasioni appunto. E’ logico che se si fa un pranzo in  campagna la cravatta  non la  metto, mentre se  vado ad un pranzo  in un  ristorante stellato  con persone  non  affiatate la metto.

6

La camicia: bianca o azzurra? Quando usarla?

Azzurra di  giorno, in occasioni  non  ufficiali.  Bianca  sempre nelle  occasioni ufficiali; di sera  negli incontri un po’ formali. Azzurra  anche di sera  se  l’occasione non è  ufficiale.  Sempre azzurro chiaro con i completi; anche  colorata o con piccoli  disegni  se non c’è la  giacca e  l’occasione  è  più che  amichevole.

7

Il primo completo: come sceglierlo?

In base all’occasione in cui  bisogna sfoggiarlo. Vale quanto  detto  sopra. Dipende se è per la sera, per il pomeriggio, se l’occasione  è  ufficiale , tra  conoscenti , tra  amici  .

8

In occasioni formali sono ammesse camicie con stampe?

MAI

09/07/2018

Tags:

7 pensieri su “Ask papà-razzo: una rubrica di moda maschile

  1. Ciao Giulia, bella idea!Una curiosita’, queste regole vanno bene a tutte le eta’? Mi spiego, il mio ragazzo ha 29 anni ma si veste abbastanza sportivo, non male secondo me, ma non credo sarebbe dell’idea di mettersi camicia e cravatta quasi sempre..secondo te a quale eta’ e’ il caso di dire basta, vestiti da adulto? 🙂
    Grazie mille!

    1. decisamente si, è giunto il momento! non sempre in giacca e cravatta ovviamente, però io se potessi butterei tutte quelle t shirt stupide al mio ragazzo T_T (che ne ha 32, di anni)

      1. Giulia mi piacerebbe davvero un post per noi signorine su come vestirci passati i 30
        online trovo solo articoli raccapriccianti che ci vorrebbero tutte o monache di clausura o panterone sexy brrr

  2. Interessante questa rubrica 🙂 Comunque, essendo arrivata a leggere il post da FB direi che bisognerebbe rimediare alla sciatteria dilagante degli ultimi anni. Uomini che vanno al ristorante come se andassero in palestra (o in spiaggia, d’estate) non si possono vedere! Evviva l’eleganza.
    Il marsupio portato a spalla è perdonabile (ovviamente dipende dal modello), soprattutto dopo l’avvento degli smartphone grandi come tablet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *