Eccoci qui con il quinto appuntamento di Chiedi alla Mele! Ha risposto ad alcune delle vostre domande (non ci dimentichiamo delle altre eh!). Se avete commenti o quesiti scriveteli pure nei commenti oppure twittatemeli per una risposta più immediata!

Non dimenticatevi di fare visita anche al sito della Mele, Blog frivolo per gente seria, se siete appassionati di vecchi film questo è il blog che fa per voi (la Mele è la massima esperta in materia) 🙂

1
Mi consiglieresti un buon bagnoschiuma per pelle secca con buoni ingredienti che posso trovare facilmente al supermercato?

In effetti è un po’ difficile trovare un bagnoschiuma nutriente, un po’ come cercare uno shampoo nutriente, dato che la funzione del bagnoschiuma è lavante, mentre quella per nutrire la pelle o i capelli secchi è riservata alle creme e i balsami.
Pertanto è meglio puntare su un detergente delicato (che non disidrati troppo) e su un buon nutriente dopo la doccia (crema corpo) se non addirittura sul balsamo corpo da usare durante la doccia.

6985-mousse-doccia-olio-macadamia-burro-karite
Ad esempio la Mousse Doccia Olio Di Macadamia & Burro Di Karitè di Erboristica Athena’s (o altre della stessa linea come quella alle mandorle dolci o all’argan).

Ro'sArgan225gSideOn-360x360
Regina di Rose della Lush è un balsamo da usare sotto la doccia ricchissimo in oli e burri, che non ha niente a che vedere con altri balsami che si trovano al supermercato, come quello della Nivea, che sono pieni di petrolati. E’ un po’ costoso ma il barattolo è grande e si usa pochissimo prodotto sulla pelle bagnata, quindi dura tanto (29 euro per 225 gr).

Skin-Caredef-1000x700

Collagenil liquido skincare corpo, un detergente per pelle secca

2
Olio di cocco come idratante viso: si o no?

olio-di-cocco-solido

L’olio di cocco è abbastanza povero come ingredienti. Personalmente credo sia molto efficace mettere qualche goccia di un olio pregiato sul viso e massaggiarlo subito dopo aver deterso la pelle, o come siero per dare successivamente una crema (a seconda che la pelle sia grassa o no usarlo ogni tanto o tutti i giorni). Tra gli oli che preferisco: argan, macadamia, avocado, oppure il più economico ma efficace olio di riso.
Ce ne sono diversi in commercio che però non contengono solo l’olio puro ma anche altri ingredienti e costano parecchio (oli meravigliosi, oli miracolosi e nomi simili). Io personalmente consiglio di comprare gli oli puri (il mio sito preferito è aromazone, ma ormai si trovano di tante marche al supermercato, tipo I Provenzali e Athena’s).

3
Cosa dobbiamo assolutamente evitare quando compriamo un prodotto (che sia shampoo bagnoschiuma ecc)? Cosa non deve essere scritto nell’inci?

Cattura

Principalmente le cose da guardare in un inci sono due: che non contenga ingredienti irritanti o aggressivi, e che non siano presenti (o perlomeno in alta posizione) siliconi e petrolati.

Per quanto riguarda i detergenti, quindi shampoo e struccanti viso, nei quali l’azione lavante è data da uno o più tensioattivi ( che di per sè sono aggressivi), devono essere addolciti dalla presenza di una betaina nell’INCI. I tensioattivi che andrebbero evitati in quanto molto sgrassanti e che a lungo andare possono dare irritazioni sono: ammonium e sodium lauryl sulfate i famosi SLS.  Invece gli SLES che hanno la desinenza in -eth come sodium laureth sulfate sono meno aggressivi. Inoltre andrebbero evitati ingredienti come la Cocamide MEA, TEA e DEA che sono amino derivate (rispettivamente sono monoethanolamine, triethanolamine e diethanolamine), sono acidi grassi sintetici o ricavati dal cocco, usati come agenti schiumogeni. Questi penetrando nella pelle possono formare nitrosamine (sostanze cancerogene), inoltre possono sensibilizzare la cute e favorire l’insorgenza di acne e forfora I siliconi sono tutte le sostanze che finiscono in -one e -oxane (es. dimethicone, cyclopentasiloxane), che creando un film sopra la cute la fanno sembrare liscia e senza imperfezioni ma non hanno funzione idratante o nutriente (solo di barriera, infatti per certi usi medicinali sono necessari). Essendo ottimi solventi, i siliconi con un uso prolungato possono dare problemi di disidratazione, in quanto appena viene sospeso il loro utilizzo la pelle o i capelli sono molto più secchi di prima. I siliconi non sono tutti uguali, alcuni sono più leggeri e volatili come il cyclopentasiloxane e altri più pesanti come il dimethicone.

Altra cosa da evitare sono i derivati dalla raffinazione del petrolio (soprattutto nei prodotti per le labbra come il burrocacao che parzialmente viene ingerito): paraffinum liquidum, petrolatum, vaselina, cera microcristallina, mineral oil, i PEG. Oltre ad essere comedogeni per la pelle ed inquinanti per l’ambiente, di recente sono stati inseriti tra i cancerogeni di classe II.
Ingredienti irritanti sono ad esempio l’alcol denaturato (che va evitato anche sui capelli in quanto può bruciare il fusto dei capelli, e molti prodotti lo contengono), oppure certi olii essenziali come per esempio quello di canfora, cannella, ginepro e pepe nero.

I conservanti che sarebbe meglio evitare sono i parabeni (tutti quelli che hanno la derivazione paraben) e quelliche possono rilasciare formaldeide: DMDM hydantoin, midazolidinyl urea, diazolidinyl urea, formaldehyde, sodium hydroxymethylglycinate,methylchloroisothiazolinone,chlorexidin.
Sostanze sintetiche come per esempio i coloranti sono indicati con la lettera C seguita da numeri, e altre sostanze di sintesi si trovano con il suffisso iso-.

Il triclosan è un antibatterico che si può trovare nei deodoranti, che penetra molto facilmente e si accumula nelle cellule adipose e pare contribuisca all’insorgenza del tumore al seno.

Infine negli smalti, soprattutto se dati sull’unghia naturale (quindi se non c’è una barriera prima formata per esempio dal gel della ricostruzione o una base) bisogna evitare questi ingredienti che sono molto dannosi Formaldeide, Toluene, Canfora e DBDP.

4
Il latte detergente ed il tonico sono sempre essenziali? Io, sia al mattino che alla sera, dopo il detergente (tipo angeli a fior di pelle di Lush) e/o lo struccante viso, applico subito la crema, è sbagliato? Ho provato ad usare il latte detergente ed il tonico, ma non notavo differenze: ho sbagliato prodotti o effettivamente si può rinunciare ad usarli?

nuxe-latte-detergente-struccante-tp_1161817626142325101f

Questi due della Nuxe hanno buoni ingredienti

(abbiamo parlato di tonici e detergenti in questo post e di tonici per pelli impure qui)

La funzione del tonico è più che altro molto “poetica”, intendo dire che l’effetto astringente è abbastanza blando e più che altro può servire a togliere il residuo lasciato da un detergente oleoso come un latte detergente o un olio. Per fare un po’ di chiarezza, il detergente serve a pulire la pelle, mentre lo struccante (che sia latte, acqua micellare, gel o olio) è un detergente che rimuove il trucco, quindi io personalmente per evitare di usare troppi prodotti uso direttamente solo lo struccante la sera, mentre al mattino solo il detergente. Usarli insieme può avere un effetto troppo sgrassante e quindi seccare la pelle, quindi continua pure come stai facendo

5
Una buona creama per la cuperose?

bjobj-crema-viso-pelle-delicata-e-arrossata-couperose_1

La couperose è connessa alla fragilità capillare, quindi meglio ricercare ingredienti che agiscano in questa direzione, come per esempio l’estratto di mirtillo, ribes nero, rusco, ippocastano e centella ma anche sostanze lenitive dell’arrossamento come camomilla, calendula e malva. Per le pelli un po’ più secche consiglio Bjobj Crema viso pelle delicata e arrossata, contiene burro di karite olio di germe di grano (ottimo per mantenere l’elasticità della pelle, infatti viene spesso impiegato per combattere rughe e smagliature),e il gamma orizanolo, che è ricavato dall’insaponificabile di crusca di riso ed è un potente antiossidante

DSC5510-550x550

Antos Crema anticouperose ha una formula più leggera con olio di jojoba, estratto di ippocastano, camomilla, equiseto e hamamelis.

6
Una buona crema idratante per le pelli secche e sensibili?

04

Bionova Crema viso nutriente protettiva aloe e giglio bianco, a base di gel di aloe che ha una funzione lenitiva, con burro di karité, di cacao, olio di mandorle dolci e di semi di girasole e l’estratto di giglio bianco che contiene mucillagini che aiutano a mantenere l’idratazione.

7
Tra i consigli per il contorno occhi c’è il siero Jalus Collier (sul sito c’è scritto che è indicato per collo, decolletè e seno) va bene anche per il contorno occhi, quindi? Lo chiedo per sicurezza perché sul sito ho trovato anche questo 

gel-crema-contorno-occhi-hamamelis-fitocose

Si in effetti questo che indichi non ha una spiccata azione antiage ma è più per drenante per le borse e occhiaie. Contiene fitosomi di escina (dall’ippocastano) e liquirizia, e anche la caffeina (ad alcune persone questo ingrediente può dar fastidio nella zona sotto gli occhi).

Gli altri consigli sui contorno occhi sono qui

 

18 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. Ross

    22/03/2016 alle 17:25

    Ciao Giulia e ciao Mele. Vorrei due consigli:
    – una buona base idratante opacizzante da usare prima del fondotinta. Ho provato Ultra facial oil-free gel cream fresh hydration di Kiehl’s ma dopo un paio d’ore sono lucidissima, e il Fluido opacizzante antiimperfezioni di Lierac con quale è andata un po’ meglio
    – un primer che minimizzi le cicatrici dell’acne (semmai esista). Ho provato porefessional di benefit e un altro di l’oreal ma con scarsissimi risultati. Grazie mille a entrambe per i mille consigli!

    Rispondi
  2. Francesca

    20/03/2016 alle 13:59

    Ciao Mele e Giulia! Questi post son sempre utili! Avrei una domanda sul siero “Idealia” di Vichy.. Per ora sto usando il siero all’olio di argan della Omia (che la Mele aveva consigliato in qualche post precedente) e mi trovo bene (costa pure poco), ma ho trovato una promozione per l’Idealia di Vichy… Che ne pensate? Soldi buttati o buono?
    Grazie mille e buona giornata!

    Rispondi
  3. Anna

    16/03/2016 alle 15:13

    Ciao Mele ciao Giulia 🙂 sotto consiglio delle Mele ho acquistato la cream viso per pelli miste della Mi Luz e mi sto davvero trovando benissimo!! Grazie mille 🙂

    Rispondi
  4. Alessandra

    16/03/2016 alle 11:36

    Ciao! Ho trovato tanti consigli utili nei tuoi articoli 🙂 Vorrei che mi aiutassi a dare una risposta al mio annoso dilemma: trovare un sostituto al mio shampoo Kelual Ds della Ducray. Non posso farne a meno a causa della dermatite seborroica che mi colpisce ciclicamente. Vorrei trovare un sostituto per diversi motivi: il primo è il costo, il secondo è per variare prodotto e il terzo è perché ho notato che fa scaricare molto il colore della tinta! Grazie molte in anticipo

    Alessandra

    Rispondi
  5. MariaL

    15/03/2016 alle 0:25

    Ciao ragazze! Mi consigliereste un fondotinta e un correttore? Ho la pelle secca ma fortunatamente con poche imperfezioni, il problema è che ho un colorito orrendo (mi vedo sempre grigia) e mi servirebbe qualcosa di colorato ma non troppo coprente (solitamente non lo metto perchè mi sembra sempre troppo aranciato/diferente dalla mia carnagione)
    Ho le occhiaie un po’ pronunciate ma anche qui non amo mettere il correttore perchè tende sempre a seccare la pelle..
    Giulia da snapchat mi sembra che tu abbia un colorito davvero luminoso, quali prodotti usi?

    Rispondi
    • rockandfiocc

      15/03/2016 alle 9:31

      Ciao Maria,la Mele ha la pelle secca e usa il correttore della Make Up forever che hanno appena discontinuato, io ho la pelle mista! Uso o il Maestro di Armani oppure un fondotinta bio della SoBio con sopra un chilo di cipria perché mi lucido subito! Prova a guardare sul sito di Cliomakeup, ha fatto un articolo dove consiglia i fondotinta per pelle secca e secondo me era abbastanza azzeccato. Quando vai a comprarlo fatti assolutamente consigliare però!! E niente tecniche di prova su mano o mascella, il fondotinta va provato appena sotto la mascella, all’attaccatura con il collo!

      Rispondi
  6. C.

    01/03/2016 alle 9:37

    Ma la Mele cosa ne pensa del Clarisonic? 🙂
    Va bene anche per pelli miste/ tendenti al secco?

    Grazie!

    Rispondi
    • rockandfiocc

      01/03/2016 alle 9:41

      se hai la pelle mista non la hai tendente al secco, di solito! Dice che per pelli problematiche può andare bene perché pulisce in profondità,ma se hai una pelle normale in teoria non cambia molto…

      Rispondi
  7. Elisa

    29/02/2016 alle 18:58

    Ciao Mele,

    Hai consigli per far sparire i segni dell’acne? Qualche ingrediente magico/buona abitudine? (sunscreen giá lo so, per il resto sono tutta orecchie) Purtroppo la mia pelle cicatrizza malissimo, ogni volta che c’é un brufoletto faccio di tutto per non toccarlo, ma se accade qualcosa, (o a volte senza che che succeda niente) zac, una macchia per sempre 🙁

    Ció che mi irrita é che i brufoli in sé non sono niente di grave (i classici due al mese,) si asciugano relativamente in fretta.

    Grazie per i consigli, i tuoi post rischiano di diventare i miei preferiti (sorry giulia) 🙂

    Rispondi
  8. Cla

    25/02/2016 alle 12:18

    Ciao, io chiedo consiglio per una specifica zona del viso: il contorno occhi!
    Ho 30 anni e se dormo meno di nove ore (quindi sempre…) mi vengono orride occhiaie e anche un po’ di borse.
    Ti chiedo quindi quale contorno occhi consigli e se credi nelle maschere apposite usa e getta.
    Io per ora mi limito a idratare la zona e applicare una maschera di plastica che tengo nel freezer.
    Grazie!

    Rispondi
    • rockandfiocc

      25/02/2016 alle 13:05

      dovrebbe esserci una risposta alla tua domanda in un post precedente!

      Rispondi
  9. MAri

    25/02/2016 alle 11:42

    Ciao Mele,
    io utilizzo come idratante da notte ( e anche come struccante) l’olio di cocco. Tu dici di passare ad un altro olio più ricco? Non ho una pelle giovanissima!
    Grazie in anticipo

    Rispondi
    • rockandfiocc

      17/03/2016 alle 11:45

      Ciao, la Mele ha risposto alla tua domanda proprio in questo post alla domanda 2! Dato che dice che è piuttosto povero, direi che la risposta è si

      Rispondi
  10. Luci

    24/02/2016 alle 19:32

    Ciao! So che ho già una domanda in lista d’attesa, ma avrei una curiosità, ho notato che alcuni dei prodotti consigliati contengono qualcuno degli ingredienti da evitare, come ad esempio Paradiso all’improvviso della Lush che contiene triethanolamine e propylparaben (i parabeni sono in quasi tutti i prodotti Lush) o l’Olio shampoo Tricorene che dicevi essere composto principalmente da PEG. Quindi vorrei sapere fino a che punto certi ingredienti vanno evitati e quando invece si può sorvolare? Grazie 🙂

    Rispondi
    • Mele

      25/02/2016 alle 9:43

      Ciao! Mi fa molto piacere questa domanda. Ti dirò a volte accetto di provare a usare prodotti che contengono qualche ingrediente che preso singolarmente non mi piace, magari perchè m’ispirano per quanto riguarda la formulazione o perchè c’è qualche altro ingrediente in particolare che mi convince. Poi per quanto riguarda l’utilizzo invece ti posso dire che decido di continuare a usarli se però ci sono queste due condizioni: prima di tutto che non mi dia problemi e reazioni, e seconda cosa che siano veramente efficaci. In generale non sono una persona che demonizza l’uso di queste sostanze, più che altro voglio evitarne l’uso prolungato che a lungo andare può dare dei problemi. E inoltre non voglio farmi prendere in giro da certe ditte che lanciano chissà quale prodotto miracoloso e invece è solo pieno di ingredienti sintetici e siliconi. Tutto qui 🙂

      Rispondi
      • Luci

        25/02/2016 alle 12:25

        Grazie, la mia era una curiosità dettata soprattutto dal fatto che per chi è ignorante in materia, come la sottoscritta, purtroppo valutazioni di questo tipo sono difficili, se non impossibili. Posso ricordarmi il nome di qualche ingrediente e riconoscerlo, ma certo non posso capire se un prodotto è ben formulato o meno, purtroppo.
        L’unica cosa a cui presto attenzione è l’assenza di paraffina ecc (non ai PEG sinceramente), di siliconi (faccio eccezione per i prodotti makeup, lo ammetto) e di parabeni, a parte qualche rara eccezione. Sui siliconi ogni tanto sorvolo solo se sono verso l’ottavo, decimo posto, sbaglio?
        Proverò a fare più caso anche ad altri ingredienti, nei limiti delle mie capacità e ovviamente a valutarne eventuali reazioni ed efficacia.
        Ti ringrazio per la risposta, se stata molto gentile.

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *