“Io divido l’umanità in cinque categorie: ci sono gli uomini veri, i mezzi uomini, gli ominicchi, poi mi scusi i ruffiani e in ultimo, come se non ci fossero, i quacquaracquà. Sono pochissimi gli uomini, i mezzi uomini pochi, già molti di più gli ominicchi. Sono come bambini, che si credono grandi. Quanto ai ruffiani, stanno diventando un vero esercito. E infine, i quacquaracquà: il branco di oche.”

Il giorno della civetta, 1968

6 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. Ilaria

    22/08/2015 alle 16:48

    Il libro stargirl che hai chiesto cosa fosse su snapchat è un romanzo per ragazzi molto carino di Jerry Spinelli (quello di diario di una schiappa, non so se hai presente!).

    Rispondi
  2. MariaL

    19/08/2015 alle 19:06

    ciao giulia! commento che non c’entra nulla con il post ma vabbè: visto che mi sono resa conto di avere i tuoi stessi gusti in fatto di film, cosa mi consiglieresti da leggere di Sedaris e Wallace?
    ps: ti ho scoperto su snapchat e ti adoro!

    Rispondi
    • rockandfiocc

      24/08/2015 alle 13:36

      ciao, scusa il ritardo (e grazie)! I miei preferiti di Sedaris sono Me parlare bello un giorno, Mi raccomando tutti vestiti bene e Quando siete inghiottiti dalle fiamme (da leggere possibilmente in inglese perché sono molto divertenti e non so come siano tradotti) , mentre di Wallace La Scopa del sistema e questa è l’acqua

      Rispondi
  3. martina

    14/08/2015 alle 12:23

    Giulia, guarda che i Mumin vengono dalla Finlandia!
    In Italia i suoi libri erano editi da Salani (la collana gialla con Roald Dahl per intendersi), l’autrice si chiama Tove Jansson!

    Rispondi
    • rockandfiocc

      17/08/2015 alle 9:47

      Ahhh veramente? Pensavo fossero giappo perche qui è idolatrato… Grazie!

      Rispondi

Rispondi a Ilaria Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *