Lobster! Aragosta!

Isabella Blow con cappello Octopus by Philip Treacy e collana aragosta

Sempre Isabella


Abito Elsa Schiapparelli 1935

Abito 2009 Heal Label

Salvador Dalì e Edward James, 1936: “New Yor dream man finds lobster in place of telephone”, o anche detto “Aphrodisiac Telephone”

Random

Voglio il minimarket!!

Come osa Kim Kardashian deturpare così Thierry Mugler??!!!! Con un vintage 1998, poi!!
Poveretta, cerca di diventare chic.


Kate Moss per Topshop
Topshop ha aperto a Ny


Jethro Cave

Stronzette alla moda

source: fashion Squad


Fioriscono i ciliegi!
Source: Childhood Flames


Jalouse Aprile, con Natalia Vodianova per Etam
Jalouose mi piace molto, e qui in Francia costa solo 3 euro

08/04/2009

Barbie turns 50

Cappelli Pier Atkinson
Barbie Margiela!!

(lo stesso capo visto su Diane per Purple)

Barbie Malibu celebration

Gemma Ward
Per i 50 anni di Barbie ci sono state molte celebrazioni
I designers si sono scatenati, e Colette non ha esitato a fornire dei pezzi limitati

Barrette by Alexis Mabille

Random

Garbage Dress by LactoseIntolerart
http://lactoseintolerart.blogspot.com/

http://garbagedress.blogspot.com/

Crash Mag, giornale francese davvero bello
http://www.crash.fr/

Iekeliene e le altre


Negozio svedese


Tar magasine n 2- Kate Moss by Damien Hirst
“Tar Mag è il nuovo magazine semestrale, il cui lancio è previsto per l’autunno del 2008, realizzato da Tar Siz con il contributo professionale di JB Media.Fondato da Evanly Schindler (precedentemente fondatore e Direttore Creativo di Blackbook) e da Maurizio Marchiori (ex Vice President Worldwide Marketing & Communication per Diesel) Tar Mag è un magazine con concetti ricercati, più simile ad un libro che ad una rivista.Esso infatti presta un’attenzione particolare al tema del sociale utilizzando come veicoli l’arte, la cultura e il fashion. Proprio per merito di questa caratteristica, Tar Mag è indirizzato verso un target di consumatori colti, alla moda e con un elevato potere d¹acquisto, consapevoli e sensibili al sociale. Ha inoltre come elemento distintivo il fatto di essere uno dei pochi magazine in circolazione stampato in offset, ovvero a foglio, avendo così la possibilità di creare effetti unici.”
cosi dicono
07/04/2009