Partiamo con Jean Pau Gaultier:


al solito, l’enfant terrible della moda, propoe una donna forte, completi gessati, qualche pelliccia, elementi futuristici. Jean non delude mai

Molto carina la collezione di Valentino, dei designers Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli.
Nessuno è rimasto entusiasta, ma ça va. Molto nero e nude color, mascherine di pizzo, abiti di pizzo, volants.

Elie Saab: attacato duramente da Style.com, che afferma che il designer abbia copiato la scorsa stagione di Chanel. In effetti, i fiori applicati e il tulle bianco si sono visti. Comunque, collezione interamente banca per lui, molti abiti corti, e i sliti abiti da sirena stupendi.
In generale, il trend è abbastanza la recessione. Gonne più corte (si dice che in tempi di crisi le gonne si accorcino), stili casual-chic, niente di mirabolante dai soliti esagerati (Dior, Lacroix).
comunque, the show must go on…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *