Questo mese ho deciso di non spendere soldi in inutili sciocchezze (ehm), ma di buttarmi sulla carta stampata, che un vestito lo butti via ma un libro mai.
Ecco a voi…

VALENTINO: 45 YEARS OF STYLE AT THE MUSEUM OF ARA PACIS JULY 6TH OCTOBER 28TH 2007
Cioè il libro con le foto di tutti i vestiti presentati alla mostra che Valentino ha allestito a Roma per festeggiare il suo ritiro dalle scene. Aveo visto questo libro alla biblioteca publica di Lione, ed è davvero meraviglioso. A Parma era in sconto del 40% alla Feltrinelli, magari anche da voi!

Ehm, non so perchè le foto siano venute al contrario, scusate!

Fiocchi 🙂

Sul fronte giornali, il solito:

aspetto ovviamente Vogue Italia (sono abbonata, dunque arriva a metà mese)
e poi altri due libri:
Il mio adorato Philiph Roth (quello di Pastorale Americana, per intenderci) e la mia amatissima Amélie Nothomb, in lingua originale così mi esercito in vista della Francia quest’estate. Il libro è una vecchia uscita, ma è il mio preferito suo, quindi l’ho comprato in francese. Amélie Nothomb è famosissima in Francia, ogni sua uscita schizza alla prima posizione dei libri più venduti. E’ un personaggio particolare ma molto carismatico. Scrive due libri l’anno, uno lo pubblica e uno lo tiene nel cassetto. Sono libri piccoli, ma scritti eccezionalmente, ve li consiglio tutti caldamente!Non ce n’è stato uno che mi abbia delusa.
Ora però sono senza soldi, ops!

4 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. Sherry Fraser

    10/05/2010 alle 10:01 AM

    Semplicemente le ho scritto una lettera (una lettera!) e non più di 3 o 4 giorni dopo mi ha telefonato personalmente per fissare un appuntamento. A volte è tutto così semplice!

    Rispondi
  2. ROCK AND FIOCC

    09/05/2010 alle 7:59 PM

    ah, che meraviglia beata te! come hai fatto ad incontrarla? e che ti ha detto? non sapevo ne scrivesse così tanti, sapevo invece che costano pochissimo!

    Rispondi
  3. Sherry Fraser

    09/05/2010 alle 2:56 PM

    Io ho scritto la mia tesi di laurea su Amélie Nothomb e ho avuto l’onore di incontrarla ben due volte a Parigi. Per essere precisi, scrive 3 o 4 libri all’anno, ma ne pubblica solo uno, sempre a settembre (la rentrée). Io ho tutti i suoi libri, se te ne serve qualcuno, te lo presto volentieri (se vai in Francia, li trovi nella versione livre de poche, costano al massimo 5 euro!)
    Non sopporto invece Roth: trovo che scriva libri da uomo, non me ne è piaciuto nemmeno uno, salvo forse Pastorale Americana.

    Rispondi
  4. dilja

    08/05/2010 alle 5:49 PM

    Ecco, sapevo che eri una ragazza in gamba, e le tue letture me lo confermano. Indignation è il libro che mi è piaciuto di più tra gli ultimi di Roth; Nothomb è un’ottima scrittrice e nonostante abbia uno stile molto prezioso leggere in originale non è difficile. Buona lettura!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *