4_2_09_karl_lagerfeld06667

tutte le volte che vedo una foto della casa di Karl Lagerfeld (in questo caso via The Coveteur) mi viene un colpo al cuore per quei 300.000 libri quasi tutti posizionati in orizzontale (che scomodità!). Mi chiedo se siano divisi per categoria e provenienza dell’autore come a casa mia (non credo).

43c329c1-0bd7-4742-bbaf-ea675c668703

Nel post della settimana scorsa mi ero persa Bianca Balti, secondo me bellissima a Cannes. Magari un gioiello non avrebbe guastato ma quando si è belle così…

140be76d0aea95347e471dc6898e5028

Solo Candice potrebbe andare in giro così, così incinta. Sconsiglio ad una donna normale di farlo.

2980761620_1_1_1

A proposito di abiti in seta a sottoveste, Zara mi colpisce a tradimento con questo rosa…

topshop

Io avevo puntato questo di Topshop ma è sold out

6434101009_2_7_1

Sempre in tema  Zara e falsi e copie…

paul andrew

queste di Paul Andrew sono le originali alle quali mamma Zara si è ispirataheadict

Appena esce un raggio di sole il mio pensiero è: cappello di paglia! Adoro le pagliette e i cappelli classici da bambina come questo in foto, che però sembrano sempre difficili da trovare. Un buon sito per comprarli è Headict, potete comprare il cappello a seconda della misura della vostra testa così non potrete sbagliare (a meno che non siate me, che l’ho preso troppo grande accidenti)

matches j w anderson

la mia borsa preferita al momento è quella che J W Anderson ha creato in esclusiva per MatchesFashion. Classica ma con parecchio carattere.

pharrell visits chanel

Notizie non ufficiali dicono che Pharrell abbia collaborato Chanel per la recente collezione “Métiers d’art 2015/2016”. Mi piace molto il video online in questi giorni, dove Pharrell va negli atelier del marchio a vedere gli incredibili processi di lavorazione dei capi annuendo e sorridendo a tutti, ma la cosa che mi ha colpito è il fatto che indossi una collana di perle con una nonchalance pazzesca.

Avete mai letto il libro “La mia famiglia e altri animali”? Io l’ho fatto l’anno scorso e l’ho adorato. Scopro ora che è appena uscita la serie tv tratta dai 3 volumi autobiografici di Gerard Durrell, il primo dei quali uscì nel 1956. Sembra molto divertente.

Taggato in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *