Una ragazza mi scrive: “come mai quando mi metto il cardigan sembro subito Amy di The Big Bang Theory?”

Perché cardigan è un capo insidioso che può fare effetto Gina in un secondo ma se portato bene può anche essere super cool. Allego prova fotografica:

(anche se ormai sappiamo che niente è uncool su Zoe).

Il cardigan che però purtroppo l’80% della popolazione femminile ha nell’armadio è questo:

di solito in poliestere, acquistato per 19 euro e 90, con bottoncini o perline. Non ha niente che non vada, però fa subito effetto Gina, converrete con me.

Negli ultimi anni questo capo ha avuto una rinascita, complice la solita francese sporcacciona doc, Jeanne Damas

che con i suoi cardiganini Rouje ha costruito un impero

Qual’è il segreto per passare da Gina a cool in un secondo? Ci sono alcune formule, che ho messo insieme dopo anni di ricerche di cardigan su tutti gli e-commerce possibili e raccolta di foto.

1: IL CARDIGAN SU PELLE NUDA

Se avete lo stomaco sufficientemente forte per farlo in inverno, altrimenti attenetevi a questa formula per la primavera, se non solo per le sere d’estate

Arket

Asos

2: IL CARDIGAN EXTRA CORTO

Io non potrei mai perché sono troppo freddolosa ma lo trovo adorabile, come insegna Miu Miu SS20

 

Asos

Asos

3: IL CARDIGAN A MANICHE CORTE

Al posto del solito, vecchio, ormai fuori moda coprispalle

Zara

Rouje

Il NONO di Rouje

4: IL CARDIGAN CORTO, SPESSO E BOXY

Da’ volume a molti outfit, ha carattere, sta benissimo con pantaloni a vita alta e abitini

H&M    

ARKET

Otherstories

Corto e boxy ma non spesso, in cotone per la primavera e le sere d’estate

ASOS

Taggato in: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *