Dopo una prima parte dedicata ai film di moda che vi consiglio, ecco la seconda parte, che si concentra su tutti film usciti dal 2000 al 2010

BOSS WOMEN: ANNA WINTOUR (2000)

50 minuti insieme alla regina della moda al lavoro sul Vogue di Febbraio 2000

SAGA JOHN GALLIANO (2006)

La carriera del designer è ripercorsa in questo documentario, che va dai suoi giorni di studente al Central Saint Martins College di Londra fino al suo arrivo in Dior

MARC JACOBS ET LOUIS VUITTON (2007)

Loic Prigent ci mostra il processo creativo di Marc Jacobs a capo della storia maison parigina

THE SECRET WORLD OF HAUTE COUTURE (2007)

Documentario della BBC che indaga nel retro le quinte di questo magico mondo: quanto costa veramente l’alta moda? Chi sono le persone che ci lavorano?

VALENTINO, THE LAST EMPEROR (2008)

Film (divertentissimo) che segue Valentino da vicino durante la preparazione dell’ultima sfilata della sua carriera, raccontando allo stesso tempo la sua vita. Al centro del film è la relazione unica tra Valentino e il suo socio in affari e compagno di 50 anni, Giancarlo Giammetti.

HATS OFF (2008)

Un documentario su una donna straordinaria, l’attrice 93enne Mimi Weddell (la mamma di Stanford in Sex&The City!!- non fate caso al frame del video, guardate il trailer). Un personaggio unico e ispirante

THE FASHION OF MODELLING (2009)

Uno sguardo conciso sul mondo della fotografia e della moda in Irlanda. Vari fotografi e modelle spiegano il loro lavoro

THE SEPTEMBER ISSUE (2009)

Documentario americano che segue Anna Wintour e il suo staff a Vogue USA durante la produzione del numero di settembre 2007 della rivista

INES DE LA FRESSANGE: EN AVANT, CALME ET DROIT! (2010)

Documentario sulla ex marianna di Francia per il canale France 2, parla dell’icona di moda Ines,i suoi inizi nella moda e la sua carriera. Nella sua casa di Parigi o a Tarascon, in Provenza, si riflette sulla sua vita, con testimonianze di amici come Karl Lagerfeld, Christian Lacroix e Jean Paul Gaultier.

BILL CUNNINGHAM NEW YORK (2010)

Il Bill in questione è il fotografo del New York Times Bill Cunningham. Per decenni, quest uomo ha girato tutta New York, ha partecipato a sfilate e feste, documentando trend e fenomeni culturali per le sue rubriche”On the Street” e”Evening Hours”. FANTASTICO. Si scopre finalmente dove vive, come passa le sue giornate e chi sono i suoi bizzarri amici. Uno dei film sulla moda più belli di sempre.

Taggato in: , ,

7 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. sara

    26/07/2018 alle 10:52 AM

    ciao
    un consiglio off topic: ho un colloquio di lavoro molto importante, casa di moda…cosa mi metto??? ho un completo panta e top di seta nera, pensavo di abbinarlo con delle decolte margiela un pochino particolari, ma non troppo. però ho solo giacche nere e se ce la metto sopra sembra veramente che vada ad un funerale…..quale potrebbe essere un’alternativa? cambiare con una maglietta semplice bianca x spezzare tutto? andare senza giacca (si può?)? oppure optare per un vestito scuro semplice a maniche lunghe così da evitare la giacca? sono nel panico totale

    ti ringrazio se vorrai rispondere!

    Rispondi
    • rockandfiocc

      26/07/2018 alle 1:10 PM

      tutto nero va benissimo!!
      anche senza giacca va piu che bene
      no maglietta che poi sembri una cameriera!
      anche vestito con scarpe particolari ok

      Rispondi
      • sara

        26/07/2018 alle 11:57 PM

        grazie mille

        Rispondi
  2. elisa

    26/07/2018 alle 10:02 AM

    Ciao Giulia, anche se è fuori dal periodo, hai visto il film su Franca Sozzani che ha girato il figlio? Hai idea di dove si può trovare? Mi pare che adesso sia su Netflix, ma non quello italiano. Grazie!

    Rispondi
  3. Valeria

    25/07/2018 alle 11:06 AM

    Aggiungerei anche DIOR AND I (credo il titolo originale fosse DIOR ET MOI), che segue Raf Simmons nella preparazione della sua prima sfilata haute couture con Dior. Molto interessante a mio aviso. Bellissimo post, grazie! Valeria

    Rispondi
    • rockandfiocc

      25/07/2018 alle 11:20 AM

      Arriva nella terza parte del post (è del 2014)! 🙂

      Rispondi

Rispondi a Valeria Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *