La ricerca del pantalone e ancora di più del jeans perfetto è una battaglia che molte di noi conduciamo da anni. Il primo passo da compiere è capire cosa ci sta bene; poi bisogna poi trovare i pantaloni adatti a noi. Sulla carta sembra facilissimo, nella realtà è come la ricerca del sacro Graal.

Per anni ho pensato mi stessero bene i pantaloni skinny: chi ha la mia età si ricorderà l’epoca dei Cheap Monday (i jeans che facevano il sedere più piatto della storia) super super stretti. Fortunatamente poi ho incontrato Rossella Migliaccio e alla tenera età di 30 anni ho capito che sono una donna pera e che stavo sbagliando tutto.

Per le donne pera e clessidra, quindi con un fianco non dritto come il busto ma più accentuato, e un punto vita spesso piccolo, il pantalone è una questione seria perché di solito quello che ha il giusto fit sui fianchi è largo in vita, quindi tocca scegliere: si compra una taglia in più e poi si fa stringere la vita (operazione che i sarti vi fanno in due minuti senza problemi) o si prende qualcosa di giusto in vita ma stretto sul bacino? La ricerca deve orientarsi su un pantalone che sia stretto in vita ma che si allarghi su fianchi e gamba in un modo armonioso.

 

COSA CERCARE NEI PANTALONI:

-La vita alta (che schiaccia leggermente il sedere ma allunga e slancia la figura – il classico caso di davanti bellissimo- dietro male) se avete il baricentro basso, mentre potete rimanere su una vita normale o addirittura un po’ bassa se avete gambe lunghe e busto corto

-Un modello che può anche essere fasciante sul sedere ma che deve avere una gamba non stretta, quindi che si allarghi leggermente da sopra il ginocchio fino in fondo, per andare in armonia con la coscia

-Qualcosa di colore scuro, che otticamente rimpicciolisce

-Tasche grandi e alte sul sedere (più grande il sedere, più grande la tasca) che rimpiccioliscono

-La piega frontale, che slancia e fa sembrare la gamba più lunga

-Una minuzia: la parte della cintura posteriore del jeans dovrebbe essere più alta di 2 cm della parte di cintura anteriore,  per “alzare” otticamente il sedere (questo si vede soprattutto nei pantaloni a vita bassa)

 

COSA EVITARE:

 

-I modelli mom, slouchy, carrot, jeans a caramella e tutto quello che si allarga in vita e sui fianchi con pinces o gonfiori e poi si stringe sul fondo. I mom sembrano quasi degli straight jeans ma hanno tanto spazio nella parte alta, mentre gli altri stringendosi sul fondo fanno sembrare la parte alta ancora più grossa

-I classici chinos a vita media (i pantaloni da ufficio di ispirazione maschile) con le tasche a filetto, magari pure con la pattina sopra, che allargano i fianchi, e quasi sempre senza tasche sul retro

-I cargo pants, di tessuto spesso, con grandi tasconi laterali che spostano l occhio proprio sui fianchi

-Il maledetto elastico in vita: a meno che non sia ben fatto (ed è difficile), l’elastico in vita allarga la figura proprio sui fianchi

-Pantaloni con tante pinces sul davanti, perfetti per chi ha gambe e fianchi sottili perché la pinces crea spazio, nemici di chi vuole restringere otticamente sotto l’ombelico

-Pantaloni troppo stretti, perché staranno bene ad una gamba secca e slanciata. Quindi dimentichiamoci gli skinny, che sono i primi ad essere fatti di un materiale elastico perché devono essere confortevoli, ma che non nascondono i difetti, anzi li accentuano

-Pantaloni senza tasche sul sedere, perché se volete farlo apparire più piccolo/più alto di sicuro la tasca SERVE. Ci sono -ovviamente alcuni pantaloni che fanno un bel sedere anche senza tasche ma non sono sicuramente attillati

SE NON SIETE TROPPO FORMOSE

Se non si è troppo formose si può puntare anche su uno straight, quindi via a pantaloni dritti di gamba (che potrebbero essere leggermente larghi in vita) di tutti i tipi. Il 314 shaping straight di Levi’s, tutti i 501 (che fanno sempre un bel sedere), io mi trovo molto bene con i jeans di Brandy Melville (ma non vanno oltre la taglia 42)

QUALCHE OPZIONE:

DENIM

I denim saranno sempre svasati sul fondo, quindi modelli bootcut e flared. Che scarpe mettere sotto questo tipo di pantalone? In inverno uno stivaletto, possibilmente a punta per slanciare la figura, nelle mezze stagioni una slingback o una scarpa qualsiasi con tacco medio e in estate i sandali. Se non amate il tacco nessun problema: basta accorciare la gamba del jeans per portarla con scarpe piatte o addirittura alla caviglia, così da non avere problemi di scarpe.

Se proprio non vi piacciono questi modelli, cercate almeno una gamba dritta, non skinny.

1) Levi’s

Ribcage: tra i pochi Levi’s ad essere stretti in vita, fascianti sul sedere e poi più larghi di gamba. Perfetti per pere e clessidre. Esiste anche in velluto e con la gamba ancora più larga, nel modello wide leg

725 high rise bootcut: un triblend a vita alta non male, sicuramente la tela è morbida e non cede

2) Tutta la sezione bootcut e a zampa di Zara: non importa se il jeans è corto alla caviglia, l’importante è che abbia la vita alta (certo, se poi la gamba è anche lunga è un plus)

3) Tutta la sezione flared di Otherstories  (molto belli questi con la piega davanti che slancia ancora di più)

4) se cercate jeans Levi’s vintage, puntate sui modelli bootcut:  315417 orange tab (li vedete nelle mie storie in evidenza, sono molto belli, con la piega frontale e una tela morbida e stupenda. Slanciano parecchio), 516, 517, 518, 608 e i modelli a zampa: 525 e 529

5) Zalando ha una selezione di circa 700 pezzi tra jeans e pantaloni

6) Tutta la sezione flared di Mango

7) forse i più belli di tutti, i jeans Arket

8) COS culottes

9) Everlane ha pensato ad un jeans apposta per ragazze curvy ma purtroppo noi paghiamo la dogana

10) H&M invece ha questi jeans in cotone belli fascianti in vita e più larghi di gamba

BERMUDA

Serve qualcosa di scivolato, a vita alta, anche con pinces se il tessuto è leggero.  Ad esempio questi otherstories senza dettagli né tasche, questi otherstories da giorno chiari, questi h&M in viscosa leggeri, questi h&m in misto lino, più sportivi,  questi h&m. Sono tutti carini e chic e stanno bene con una t shirt ma anche un top più scollato o una canottiera.

PANTALONI ESTIVI LUNGHI

I miei preferiti sono quelli di otherstories, ce ne sono di tutte le forme e materiali. Evitate solo il poliestere che fa sudare e si attacca alle gambe. Anche Zara ha qualche opzione non male tipo questi o questi o questi. Se invece voleste qualcosa in lino questi di Benetton sono molto semplici e belli

 

Taggato in: , , , ,

5 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. Miriam Di Silverio

    27/05/2020 alle 3:50 PM

    Articolo davvero molto utile, ho 18 anni e sinceramente non ho mai fatto caso a queste cose, ho scoperto da poco il tuo profilo Instagram e mi sono innamorata! Da adesso saprò dove aggrapparmi quando dovrò decidere se comprare qualcosa oppure no. un bacio 😉

    Rispondi
  2. Luisa

    23/05/2020 alle 3:39 PM

    Articolo utilissimo! Grazie, ho appena effettuato un acquisto tramite i tuoi consigli 🙂

    Rispondi
  3. Tammy

    22/05/2020 alle 5:06 PM

    Grazie, mille grazie!!! Ho pagato una consulenza online (vabbè, ho sbagliato…..) e non sono approdata a nulla. Tu in questo articolo hai praticamente scritto tutto quello che avrei voluto trovare, e anche di più! FANTASTICO

    Rispondi
  4. Chiara

    22/05/2020 alle 1:32 PM

    GRAZIE Giulia, ora corro su vinted a cercare tutto! 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *