Eccoci qua, io e le mie coinquiline acquisite (che ragazze carine!) in una tranquilla seratina ( Bruxelles non è esattamente una città mondana, pare)

vi salutano questi due bei modelli belgi che campeggiano su tutti i cartelloni della città.
Ma passiamo ad altro, tipo a parlare di cibo: in città c’è ovunque odore di Gauffres, aka Waffles (c’è un nome per definirli in italiano?) e il cioccolato è un punto forte nazionale. CIOCCOLATERIE OVUNQUE (sto male),




oltre ovviamente alle patatine fritte, molto buone in effetti.


Anche il pizzo va forte, c’è persino il museo della dentelle, e questi souvenirs sono ovunque (che carini i ciondolini!).

Ed ora… negozi (vi risparmio le vedute per Parlamento Europeo ed altre cose per un altro post):
a parte qualche bella scoperta,
Bruxelles non è esattamente una città fashionista, però si possono trovare negozi speciali:
intere boutiques di borse-tappezzeria (gattini e cagnolini)
negozi di conchiglie (?)
e le immancabili catene. Mentre aspettavo una persona sono entrata da Zara, dove ho trovato cose scandalose!
Ysl Tribute sandals?
Stella McCartney primavera 2011 e Chanel primavera 2011??
NO VABBEH PLAGIO
la mia borsa e la versione estiva di Zara
io con i miei 10 strati per difendermi dal freddo: canottiera, maglietta, camicia, maglioncino e maglione di cachemere di lana (appeso).
Dopo Zara…Cos! ADDDORRO Cos
abitini carini (ma un po costosi)

e ho trovato i jeans della mia vita, giuro. Però erano corti (acc…)
le scarpe perfette…
Cos è stupendo. Capi basici, qualità ottima, prezzi giusti, scarpe semplici nere, bei jeans dritti,maglioni di buoni filati, magliette di cotone tagliate benissimo (ho preso la maglietta bianca, perfetta).
I vintage della città sono un po cari, ma una mia amica mi ha portata nel posto giusto 🙂
zeppe funky e stivaletti??? Ci sto!! Migliaia di stivaletti e ben 2 zeppe funky nel mio numero… ma ho resistito.

Pare che Delvaux sia un bellissimo marchio di pelletteria belga, che ha inventato e brevettato il metodo della pelle intrecciata tipo Bottega Veneta (ma ci è arrivato prima). Borse in effetti molto morbide e belle, ma il design è un po “antico”

Pimkie, negoziaccio francese che al momento ha in corso una collaborazione con capi disegnati da Julia Frakes di Fifi Lapin (http://fifi-lapin.blogspot.com/ )
pelli di animali pelose.
Chi è la magica donna che mi ha accompagnata in tutti i negozi di Bruxelles (mi sono portata a casa, a parte la maglietta di Cos, un paio di pantaloni neri Gerard Darel in super saldo e una salopette vintage vichi rossa e bianca quasi gratis)?
Federica, stylist fighissima di Roma trapiantata in Belgio
Eccoci qui in un simpatico cafè (dove mi hanno servito un Ice Tea, che per loro è un the al limone freddo frizzante. Bizarre)
Chi altro poteva aiutarmi nella ricerca di negozi se non una stylist? Finalmente qualcuno con cui posso parlare di tutto (e ricevere, oltre che attenzione, risposte dettagliate), che mi spiega come deve cadere esattamente un paio di pantaloni e che guarda le etichette dei capi per deformazione professionale.
E’ una cosa mia o tutti quelli che vengono da Roma sono simpatici? Mai conosciuto un romano antipatico. Ho riso come una matta tutto il giorno, e posso dire di essere ferrata sulle boutiques di Bruxelles (e i miei piedi morti).
Mi sono troppo divertita, grazie mille Federica! Se avete bisogno di una stylist in Belgio, chiedete chiedete! La ragazza è decisamente ferrata in materia. Mi piace imparare cose nuove!
Proprio una bella giornatina. Domani Gent!

Taggato in:

13 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. BaiLing

    11/03/2011 alle 2:23 AM

    Oddio davanti a quella vetrina sarei potuta morire!!!
    Ann, Dries, Haider… mi viene la pelle d’oca!!!
    E Gustavo Lins che adoro (ho scoperto che ha disegnato una linea di kimono reinterpretati!)… se penso che mi sono persa la sua presentazione f/w a Parigi perche’ era il giorno prima che arrivassi mi vengono le lacrime agli occhi… sigh!
    Cos e’ fantastico! Speriamo apra anche in Italia prima o poi!

    Rispondi
  2. VerdeMenta

    10/03/2011 alle 8:44 AM

    Serate casalinghe a base di patate fritte, cioccolato e waffel?? A Bruxelles potrei diventare obesa in una settimana 😀

    Davvero un peccato che COS non ci sia in Italia, lo ho scoperto in un viaggio in Germania e anche a me piace tutto! Sbaglio o è dello stesso gruppo di H&M?

    Rispondi
  3. Franci

    10/03/2011 alle 1:30 AM

    Grazie per i vari suggerimenti turistici e di shopping. Mi saranno utili per quando andrò a Bruxelles i primi di aprile a trovare un’amica!
    Non vedo l’ora si fare spese da Cos!!

    Rispondi
  4. white debutante ball gowns

    09/03/2011 alle 11:44 PM

    Nice blog!!..those photos in your blog was really cool…I want to go in that place, I saw some good souvenirs to buy 🙂

    Rispondi
  5. Scarabocchio Girl

    09/03/2011 alle 10:24 PM

    Fifi Lapin per Pimkie c’è anche qui…devo fare un salto pure io a vedere, che sul sito ho visto 2/3 cose interessanti… 🙂
    Bbbuoni i waffles e i cioccolatini, la morte mia!

    Rispondi
  6. fred

    09/03/2011 alle 12:14 PM

    Bella Giu’!! grazie a te, hai portato pure il sole in belgio!

    Rispondi
  7. PUNKIE

    09/03/2011 alle 11:12 AM

    bello questo reportage Giuly!!! COS, per quello che ho potuto capire in rete, mi ispira davvero tanto, peccato che in italia non ci sia ancora!

    Rispondi
  8. Mens Suits

    08/03/2011 alle 11:46 PM

    I was caught by the food but not necessarily like those because I’m not a girl that what you think i was just drop by here. Hope everyone understands me and i don’t either understand the languages. ^^

    Rispondi
  9. ivabellini

    08/03/2011 alle 3:06 PM

    la tua coinquilina di destra sembra molto carina, posta una sua foto a figura intera per favore 😉

    Rispondi
  10. Anonymous

    08/03/2011 alle 2:53 PM

    Le “scarpe perfette”(lo sono anche per me) sono di Office, per caso???

    Rispondi
  11. Maddalena

    08/03/2011 alle 1:42 PM

    Bruxelles mi era piaciuta molto, ma avevo fatto un mordi-e-fuggi…voglio visitarla meglio!
    Come te, sono una super-fan di Cos. Appena posso ci vado: è bellissimo, e oltretutto anche i negozi sono ambienti molto rilassanti – poltrone, riviste, luci soffuse, grandi spazi… – avevo adorato soprattutto la collezione bimbi ispirata ai Momin!
    E mi piace da matti Fifi Lapin!

    Rispondi
  12. Marianna

    08/03/2011 alle 9:33 AM

    Ciao cara! ma che belle cosine! adoro quelle che tu definisci “le scarpe perfette”! baci e divertiti!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *