Consulenza di immagine e analisi del colore: il mio incontro con Rossella Migliaccio

Qualche settimana fa sono venuta a conoscenza tramite Instagram di una disciplina, se possiamo chiamarla così, che non avevo mai sentito nominare: l’analisi del colore. Ho cominciato a seguire su Instagram il profilo di Rossella Migliaccio e mi si è aperto un mondo!

cliomakeup-consulente-di-immagine-cosa-fa-intervista-rossella-migliaccio-18

Rossella è una image consultant, cioè una professionista che aiuta le persone ad apparire al loro meglio, a valorizzare la propria immagine a 360 gradi: trucco, guardaroba, shopping. Dopo varie esperienze nel settore moda, ha fondato l’Italian Image Institute, l’unica accademia in Italia esclusivamente dedicata alla professione di Consulente di Immagine.

Sono stata gentilmente invitata da Rossella nel suo bellissimo ufficio di Milano, per ricevere un’analisi del colore personalizzata e mai mi sarei aspettata qualcosa di così specifico!

49933643_116189956112728_53375621292940178_n

(ho scoperto dopo il nostro incontro che questo maglione mi sbatte da morire. E’ stato eliminato).

Sono stata messa a sedere davanti ad una finestra, i capelli e i vestiti coperti da telini bianchi, di modo da lasciare in vista solo il viso. In base al colore della mia pelle (il famoso sottotono di cui si sente tanto parlare!) e dei miei occhi, Rossella è stata in grado di definire i colori che mi donano di più. Non si tratta di opinioni personali: secondo la teoria delle quattro stagioni, per ogni individuo esiste una palette personale di colori. Ognuno di noi appartiene ad una delle 4 stagioni e ogni stagione ha 4 sottogruppi. Questa vecchia teoria, in auge sin dagli anni 30, quando i film di Hollywood sono passati al technicolor, si è in realtà modernizzata, e oggi si parla di 16 sottogruppi.

Potete fare il test per capire se avete un sottotono freddo o caldo QUI

Io nello specifico sono una WINTER COOL: basso contrasto cromatico, sto bene con i colori freddi, soprattutto nei toni del blu. Questo non si applica solo ai vestiti ma a tutti i colori che indossiamo: preferirò per esempio un blush nei toni dei rosa più che un corallo, i miei gioielli saranno d’argento o di oro bianco, meglio che i miei capelli rimangano del loro colore naturale (castano scuro)

cliomakeup-consulente-di-immagine-cosa-fa-intervista-rossella-migliaccio

Anche Audrey Hepburn è parte della mia stagione e sottogruppo (stupendo l’articolo di Rossella che parla dell’ uso dei colori nel guardaroba dell’attrice)!

La teoria dei colori è infinita: Rossella consiglia di abbinare per intensità, non per tono, suggerisce di evitare l’effetto matchy-matchy, addirittura consiglia di affidarsi all’armocromia per arredare casa

come-abbinare-i-colori-in-casa-22

Incuriosita dalla teoria dell’armocromia (e ormai fedele follower delle stories di Rossella, che ogni giorno dispensa consigli e risponde alle numerose domande che riceve), ho partecipato alla prima parte di corso di Consulente di Immagine, dove ho imparato le teorie sulla Analisi della Figura

test-body-shape-2

Avete presente quando vi guardate allo specchio e vi sembra di avere le gambe corte, o le braccia troppo lunghe, o quando non capite perché il tubino stia tanto bene alla vostra amica con il fisico simile al vostro ma a voi no? Ecco, studiando la figura con delle tecniche specifiche, metro alla mano, tutte le vostre domande riceveranno risposta.

Che tipo di fisico avete? Ci sono modi di scoprirlo senza andare a tentoni. Come si capisce la propria body shape? Come scegliere i capi giusti che ci valorizzino al meglio? Niente è affidato al caso, grazie a pochi strumenti come un metro e un po’ di sana osservazione sarete in grado di capire quali sono i capi che più vi valorizzano.

look-di-kate-middleton-19-1-1

look-di-kate-middleton-21-1-1

La mia star di riferimento è Kate Middleton, alta qualche centimetro più di me, che come me ha baricentro basso e gambe corte. L’avreste mai detto? Io no, perché maschera abilmente questo” difetto”. Guardate che differenza da prima a dopo. Rossella dice che sicuramente si è affidata ad un consulente di immagine.

PANTONE-AUTUNNO-INVERNO-2018-QUETZAL-GREEN

Anche Natalie Portman è Winter cool, così come Winona Ryder (capelli scuri, occhi scuri, basso contrasto).

 

Ovviamente non si tratta di regole da seguire alla lettera come fossero leggi: scoprirete però che seguendo i consigli degli esperti vi vedrete meglio con i capi che effettivamente sono migliori per la vostra body shape, vi sentirete più sicure di voi e più valorizzate (o perlomeno questo è quello che è successo a me).  Al corso di Rossella ho visto come semplicemente aprendo una giacca e infilando una camicia nei pantaloni, la figura di una persona cambia completamente. E’ tutto un gioco di illusioni ottiche, che si ottengono grazie a colori e proporzioni.

Anni a cercare rossetti color carne, per poi scoprire che sto molto meglio con un rosa freddo (ecco perché sembravo sempre “sbattuta”!). Anni a pensare “forse non sto troppo bene con il nero” per poi averne la conferma definitiva (meglio puntare sul blu). Anni a guardarmi lo smalto rosino sulle unghie e pensare “non so, mi sembra di avere le mani morte” (sto meglio con un biancastro freddo).

E-book-Italian-Image-Institute

Un paio di regole che ho appreso sul mio baricentro basso e il mio fisico a pera (non importa quanto si pesa, purtroppo si può essere una pera anche pesando 53 kg per 1,71 cm!) è che purtroppo i jeans a sigaretta non sono molto valorizzanti su di me, i pantaloni a palazzo mi donano molto di più (un paio di giorni dopo il corso ne ho indossati un paio in ufficio e vi giuro che la mia compagna di scrivania mi ha vista ed è esplosa in un “wow che stacco di gamba!”). Dovrei cercare di vestire di scuro nella parte bassa del corpo e non indossare scarpe di colori forti che attirino l’attenzione in basso e spezzino la figura. E questi sono alcuni degli utili consigli che ho portato a casa, lo studio della figura spazia anche al viso (che tipo di orecchini indossare, come tagliare i capelli), all’uso degli accessori, ai costumi da bagno… è un mondo (quasi) infinito.

Teste

In quanto ai colori, ormai non riesco a non guardare le persone senza cercare di indovinare a che stagione appartengano!

08/02/2019

Tags:

6 pensieri su “Consulenza di immagine e analisi del colore: il mio incontro con Rossella Migliaccio

  1. sicuramente Kate ha la stylist e una consulente..ma se non le ha lei…
    cmq io sono una primavera, infatti le volte in cui mi scurisco i capelli sto davvero male, è come se proprio calasse un triste inverno
    per il fisico invece diciamo che essendo una clessidra non ho problemi se non quello di essere petite e quindi gli abiti soprattutto le maniche, mi stanno sempre un po’ lunghi\larghi
    non mi è andata così male nel complesso ahah

  2. Ciao Giulia! Leggo con piacere il tuo articolo e trovo tu sia riuscita a spiegare in maniera semplice e immediata cosa la consulenza di immagine può fare per tutte noi!
    Io sono Chiara, eravamo assieme al corso di Rossella sulla figura (anch’io baricentro basso e bacino decisamente lungo!).
    Complimenti per per il tuo blog! Fresco e pulito… ho dato una letta qua e là ma approfondirò…!

  3. Ciao Giulia! Da quando ce le hai segnalate, sono addicted alle stories di Rossella Migliaccio! Solo che mi sono accorta di esser un caso umano! ahahaha contatterò l’Italian image Institute! :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *