Abbiamo parlato di magliette a righe ma non abbiamo mai affrontato un tema che so affligge molte di noi: dove trovare la maglietta bianca perfetta?

 

Premessa: la maglietta perfetta per me deve essere non corta (non più corta della cintura dei pantaloni), non lunga (a metà sedere è troppo lunga), deve avere le maniche da uomo (cioè non le mezze maniche striminzite delle magliette da donna), deve essere in cotone senza nemmeno l’1% di altri materiali (fanno sudare, si stropicciano), senza applicazioni né tasche (odio le magliette con le tasche), con il collo rotondo e un leggero bordino, non spesso come quello delle maglie delle band anni ’90, non sottile che fa miseria.

Considerate sempre una cosa: se una maglietta costa meno di 10 euro, sicuramente qualcuno è stato sfruttato per farla. Tra stoffa, manodopera, spedizioni etc, una t shirt non può costare 5 euro. Siamo stati abituati male dal fast fashion, ma se tutto fosse prodotto in modo etico una maglietta dovrebbe costare intorno ai 30 euro. Pensateci!

Ecco una lista di negozi dove potreste trovare la maglietta perfetta:

PREZZO BASSO

BRANDY MELVILLE

mch014-31s1620000_2f

Non davo una lira a questo marchio, invece ha delle magliette in 100% cotone niente male (controllate le composizioni perché alcune sono miste)! Sono taglia unica e di solito abbastanza striminzite, attenzione perché si restringono anche un po’, però il cotone è morbidissimo e la vestibilità buona. Purtroppo dovete essere piccoline di busto, se già avete più di una seconda di seno lasciate perdere

COS

0164018079_12_1

COS ha tantissime tshirt bianche in catalogo, ma la mia preferita è questa, ce l’ho da anni e non è cambiata di una virgola. Veste grande, quindi vi consiglio la xs. 15 euro ben spesi e ogni anno la ripropongono in tanti colori (c’è anche a righe)

ZARA

4873018250_1_1_1

Non snobbate Zara Trf perché spesso ha delle magliette basiche in cotone non male

STRADIVARIUS

Costa 15 euro, è più lunga delle altre ma il cotone è buono!

&OTHERSTORIES

La catena più cara quando si parla di magliette, ma le t shirt di questo negozio sono ben fatte, di un bel cotone spesso e di un bel bianco brillante. Come questa

UNIQLO

Uniqlo è la mecca del basico per tutti i gusti e le sue t shirt non fanno eccezioni. Questa è molto carina

ARKET

app006prod

Altro brand da non perdere di vista per i basici come la t-shirt bianca, Arket

DAI 40 EURO IN SU

AMERICAN VINTAGE

Le t shirt delle ragazze cool francesi, sottili, spesso in misto lino o viscosa per dare quell’aspetto sottile e un pochino trasparente. Mordide, fresche e leggermente più scollate del normale. Cool.

COMME DES GARçONS

19448_comme_play_az-t117-051_1_2

Costano tanto (ovviamente si paga il marchio), si trovano quasi solo online (Dover Street Market) ma sono di buona qualità e la vestibilità è ottima (il collo e le maniche hanno un bordo cicciotto ma non largo che adoro). A Milano le trovate nel negozio iMarika di viale Piave

PRADA

Prada è famoso per avere le magliette perfette, che vende a pacchi di 3. Un pacco costa sui 350 euro, decidete voi se vale la pena spendere così tanto per 3 magliette assolutamente normali sia in design che in materiale (capisco che spendere 5 euro sia poco etico ma secondo me anche 310 è un rincaro DECISAMENTE esagerato). Per carità, io ne ho una ed è buona, ma preferisco spendere i miei soldi in altro modo.

JAMES PERSE

Meno conosciute in Italia ma molto famose in America, sono morbidissime ma anche molto sottili! Se non volete pagare la dogana le trovate su Farfetch, prezzo dai 90 euro in su. A me non piace il fatto che siano leggermente trasparenti ma la qualità del cotone potrebbe convincervi

RICK OWENS

Non hanno la forma classica e sono più sottile del normale ma il cotone è di una morbidezza che deve giustificare i 180 euro o più per una t-shirt. Sul sito di Rick ci sono varie versioni, come questa sopra ma anche più classiche. Le più famose però sono le extra lunghe e extrasottili, che vi assicuro hanno la morbidezza di una nuvola. Mi sentissi pronta a spendere 200 euro per una maglietta, le sue sono quelle che comprerei.

Taggato in: , , , , ,

26 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. Giulia

    26/10/2018 alle 8:03 AM

    Ciao Giulia, non ci crederai ma da decathlon hanno una mini linea di magliette in cotone con vestibilità perfetta e bordino delle dimensioni giuste – il tutto a 4euro circa.
    Ne ho comprate una decina in bianco e nero e sono il sottogiacca perfetto.
    Provare per credere!

    Rispondi
  2. Camilla

    25/10/2018 alle 9:51 AM

    Uhm estremo godimento nel leggere questo post e sapere che qualcuno condivide le mie manie.
    La maglietta di Uniqlo l’ho acquistata quest’estate nel sud est asiatico ma non è 100% cotone. O meglio, io in tutti gli Uniqlo che ho girato in due stati diversi ho trovato solo quelle a costine in supima cotton ma con un 2% di elastano circa. E’ un modello bellissimo, mi sta la M perché sono piiiiiiccole (di solito sono una 38), veste da dio.
    A me piacciono molto invece quelle di maison labiche ma dopo aver speso 60 euro per una maglietta di Melidé ed esserne rimasta abbastanza delusa mi chiedo se valga la spesa.
    Mi segno quella di Arket, ma non è che per caso apre a Milano?! 😉

    Rispondi
    • rockandfiocc

      25/10/2018 alle 9:53 AM

      AHH maison labiche bellissima ma per me costa troppo, non vale la pena
      Arket non apre ma c’è il negozio a londra e poi fanno reso gratuito quindi è comodissimo! veste largo eh, tipo cos

      Rispondi
    • Marcella

      23/04/2020 alle 10:56 PM

      Devi vedere la linea Uniqlo U, quella disegnata da Christophe Lemaire, cotone spesso, liscio, c’è in tanti colori, mi pare costi 9 euro

      Rispondi
  3. Noemi

    24/10/2018 alle 10:35 PM

    Uniqlo io lo compro online, amo i maglioncini basic in lana merino, la linea Heattech (comunque la collezione di A. Wang non è granché, anzi, ci sono dei colori tristi) e anche le t-shirt mi piacciono.
    Non ho mai dovuto fare un reso quindi se non hai voglia di aspettare ti consiglio di provare ad acquistare online.

    Rispondi
  4. Madamelagruccia

    24/10/2018 alle 4:56 PM

    Io avevo preso da cos quelle a 19,90 (o forse 25? non ricordo, comunque non 15, ma quelle della fascia di prezzo superiore) e ahimè, per ben due volte si è logorato il colletto…. 🙁 e non le avevo lavate nè male, nè troppo.

    Di Uniqlo non ho mai provato le t-shirt, ma le magliette termiche sono una bomba e mi durano da anni! Non vedo l’ora che arrivi in Italia (perchè arriva, vero? 🙂

    Baci, Ang

    Rispondi
    • rockandfiocc

      24/10/2018 alle 5:04 PM

      si pare arrivi in primavera!!!
      la mia di COS da 15 è durata circa DIECI ANNI giuro

      Rispondi
  5. ilaria

    24/10/2018 alle 9:30 AM

    Ciao Giulia!
    Ti consiglio tantissimo le t shirt di uniqlo U, costano 9,90eur e hanno un cotone e un taglio stupendo! Ne ho presa una per caso quando mi trovavo a Parigi ma adesso mi farò una bella scorta comprandole sul sito, sono fantastiche!

    Rispondi
    • rockandfiocc

      24/10/2018 alle 11:43 AM

      nel prossimo viaggio che faccio le prendo (vorrei provarle)

      Rispondi
  6. Immancabile nell'armadio, la tshirt bianca, provatela ricamata - Le Plume

    18/05/2018 alle 7:01 AM

    […] La mia tshirt bianca preferita è la classica Ralph Lauren. Non delude mai. Ma Giulia Torelli di Rock’n Fiock ha le idee molto chiare su come deve essere una bella tshirt bianca e io vi consiglio di andare a […]

    Rispondi
  7. Claudia

    12/04/2017 alle 5:38 PM

    Io l’ho acquistata la maglietta di COS, ed è perfetta! Ora che mi dici c’è anche a righe mi fiondo a comprarla! La maglietta di comme la bramo da una vita ma è possibile che si trovi solo su dover street market? Se penso che sono andata a Londra e non l’ho comprata mi mangio le mani!

    Rispondi
  8. Martina

    12/04/2017 alle 2:44 PM

    Ciao Giulia! ti segnalo delle magliette in 100% cotone da Stradivarius a 5,95 euro (i colori disponibili sono: bianca, nera, grigia, rosa acceso, rosa “sporco”, bianca a righe blu, gialla e violetto)! sono semplicissime, l’unica “particolarità” è che la manichetta ha un piccolo risvoltino..secondo me potrebbero rispondere ai requisiti da te elencati!
    Ciao, Martina

    Rispondi
  9. Daniela

    23/03/2017 alle 11:54 PM

    Ciao Giulia, il trattamento riservato ai lavoratori di cos e brandy melville non credo sia diverso da quello di zara. Quindi se è quello il motivo, comprare da zara o da qualsiasi altro produttore di fast fashion è uguale. Per comme des garçons non mi esprimo perché non so dove producano e con quali metodi.

    Rispondi
    • rockandfiocc

      23/03/2017 alle 11:59 PM

      si è vero. comme è fatto in giappone in teoria

      Rispondi
    • Valeria

      29/10/2018 alle 3:59 AM

      BRANDY MELVILLE e` un brand di proprieta’ 100 % italiano. Non ha nulla a che vedere con una catena del fast fashion, e’ una realta’ famigliare.

      Rispondi
  10. Lucia

    23/03/2017 alle 2:51 PM

    Ciao Giulia, ma la relaxed shirt di Cos è trasparente? Non mi piace quando si intravede la biancheria (o il piercing stile Chiara Ferragni, brrr….). Thanks

    Rispondi
  11. Luci

    23/03/2017 alle 2:50 PM

    Brandy ci prendo diverse cosette (con la giusta attenzione alla qualità perché alcune cose orrore) perché essendo piccolina, mi ritrovo abbastanza con le taglie. COS invece è ancora una cocente delusione perché le uniche due volte che ci sono entrata i tessuti mi sembravano tutti durissimi e molto poco confortevoli e le taglie enormi. 🙁

    Rispondi
  12. Mavie

    23/03/2017 alle 12:04 PM

    Io voto COS e CDG, che adoro anche io e che compro tutte le volte che posso. Sai pero’ che io prendo la M o addirittura la L, soprattutto per quella a righe? Oppure la taglia più piccola da uomo. Eppure sono piccolina di busto (49/50 kg su 170 cm di altezza). Comunque, se posso permettermi di aggiungere un marchio di tshirt bianche carinissime, direi Maison Labiche, soprattutto nel taglio maschile (anche io odio le maniche cortine e tagliate storte, tipo in diagonale, presente? Brrr). Plein de bisous!

    Rispondi
  13. Chiara

    23/03/2017 alle 8:17 AM

    Ciao Giulia, come vestono le Comme des garçons ? Grazie 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *